Tutela per operazione di saldo e stralcio con società di recupero crediti

Il 02/07/2014 ricevo una raccomandata dalla Banca dell’Adriatico la quale mi comunica di aver ceduto il credito vantato nei miei confronti, compreso spese, interessi e quant’altro, nonchè le garanzie personali e reali alla Cessionaria Cross Factor SpA e che di conseguenza ogni versamento relativo al credito dovrà essere effettuato alla Cessionaria indicata.

Il 23/10/2014 la Cross Factor invia una raccomandata a me ed una a mio marito (che aveva firmato in Banca come garante), per confermare di avere acquistato pro-soluto il credito vantato e per invitarmi a prendere contatto con loro per la definizione del sospeso.

Il 10//04/2015 vengo contatto telefonicamente dal titolare di uno Studio Associato di tutela e gestione del credito, il quale mi propone una operazione a saldo e stralcio. Decido di aderire alla proposta ed il 18/05/2015 detto Studio mi invia, allegato ad una mail, la proposta di transazione da firmare e da rispedire con email unitamente ad una visura di chiusura attività alla cciaa ed un attestato di disoccupazione.

Come richiesto, invio la mail con la proposta firmata ed i documenti richiesti. Il 25/05/2015 lo Studio mi trasmette l’accettazione della proposta della Cross Factor (con copia per conoscenza alla Croma srl, che non so chi sia).

La domanda è la seguente:
Effettuando i versamenti concordati alla Cross Factor, posso essere certo di aver estinto tutte le obbligazioni con loro e con la banca?
Al buon fine dei versamenti posso richiedere che provvedano alla cancellazione dalla Crif del mio nominativo e di quello del garante?

Al perfezionamento dell’accordo a saldo stralcio e contestualmente al pagamento di quanto convenuto, il debitore deve richiedere ed ottenere la liberatoria integrale, ovvero il documento che attesta che il creditore si dichiara soddisfatto per ogni pretesa relativa alla posizione oggetto della transazione stragiudiziale.

Con la liberatoria il debitore (ed il garante) può poi presentare, decorsi 36 mesi dalla data in cui effettua il rimborso, istanza di cancellazione del proprio nominativo dalla Centrale Rischi in cui è stato segnalato.

Qualora la liberatoria (o la segnalazione del creditore cessionario) faccia esplicito riferimento ad un rimborso parziale del credito vantato, si rischia di restare iscritti per la somma residuale.

25 Maggio 2015 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

E' corretta la proposta di saldo e stralcio redatta dalla società di recupero crediti?
La società di recupero crediti ha accettato la mia proposta di stralcio inviandomi una risposta firmata: alcune cose scritte dalla controparte mi preoccupano come il riferimento alle spese che dovremmo pagare, dicitura che vorrei eliminare e la parte riferita all'affermazione "novazione" che non sono sicuro di aver ben capito. Per maggiore chiarezza vi riporto le parti salienti dell'accetazione della proposta da loro inviata. PROPOSTA: Con riferimento alla posizione indicata in oggetto comunichiamo che il competente organo ha deliberato l'adesione alla proposta formulata a condizione che venga effettuato il versamento dell'importo di 2500 € entro il 28 maggio 2018. L'importo ...

Come pervenire ad un accordo a saldo stralcio con una società di recupero crediti
Dopo essere rimasta a casa per i soliti motivi di crisi nel 2009 ho aperto una partita iva e mi sono abilitata come Agente Immobiliare. In questi anni, tamponando le varie situazioni di carenze lavorative, sono "caduta" nelle carte revolving e mi sono indebitata. Ho due carte revolving con le quali non sono in regola con i pagamenti. Per una sono in trattativa per un accordo transattivo a saldo stralcio. Per l'altra residuo uno scoperto di 5 mila euro a cui non sono in grado di far fronte. I miei genitori mi potrebbero aiutare e potrei stralciare 2000 circa su ...

Saldo e stralcio con recupero crediti - Regolazione della posizione debitoria una tantum al 50%
Ho un debito a mio nome a causa dei miei genitori di 20 mila euro ceduti dalla banca San Paolo ad una società di recupero crediti: ora visto che vorrei fare un mutuo ma appunto per colpa di questo debito insoluto sono bloccato, vorrei pagare provare a pagare parte del debito magari il 40 o il 50 percento con un accordo a saldo stralcio pagato per intero non al mese. Ho qualche possibilità contattando questa società di avere risposte positive? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Tutela per operazione di saldo e stralcio con società di recupero crediti