Notifica del verbale di accertamento di violazione del codice della strada - Da quando vanno conteggiati i 90 giorni?

Ho ricevuto tramite posta un verbale di accertamento di violazione del codice della strada, quando devo iniziare a conteggiare i 90 giorni.

1) Da quando viene riportata la data sul verbale consegnato alle poste
2) Da quando io stesso ho trovato l'avviso nella buca delle lettere con tanto di data di consegna
3) Dal momento che io stesso la ritiro in posta anticipando i 10 giorni di avvenuta giacenza.

Grazie

Il verbale di accertamento della violazione al codice della strada, quando non c'è contestazione immediata, deve essere notificato entro 90 giorni dall'infrazione (salvo casi particolari quali il recente cambio di residenza del proprietario del veicolo, il trasferimento di proprietà del veicolo avvenuto immediatamente o dopo l'infrazione (con i dati al PRA non ancora corretti), l'eventuale comunicazione dei dati dell'effettivo conducente da parte del proprietario del veicolo).

Dunque, dalla data dell'infrazione e quella di consegna del verbale alle poste da parte dell'ente accertatore, per la spedizione dell'atto al destinatario, non devono intercorrere più di 90 giorni. In caso contrario il destinatario può eccepire la decadenza della Pubblica Amministrazione mittente dal potere di riscuotere l'importo della sanzione amministrativa.

Una volta notificato il verbale nei 90 giorni, il multato può fare ricorso, al Prefetto entro 60 giorni, o al Giudice di pace entro 30 giorni, entrambi decorrenti dalla data di notifica del verbale di multa. Agli effetti del ricorso prefettizio o giudiziale, la data di notifica del verbale di multa deve intendersi, però, quella di consegna dell'atto nelle mani del destinatario (o nelle mani di un familiare del destinatario presente presso la sua residenza) oppure, nel caso di notifica per compiuta giacenza (temporanea irreperibilità del destinatario) quella di ritiro del verbale presso l'ufficio postale, se effettuato prima dei dieci giorni di giacenza (giacenza che decorre dalla data di avviso lasciato in cassetta postale). Altrimenti, i termini per il ricorso decorrono dal decimo giorno successivo a quello di inizio giacenza.

7 novembre 2017 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa
notifica per compiuta giacenza
termini notifica multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Diventa complicata (o, meglio, impossibile) l'opposizione a cartella esattoriale originata da multe per violazione al Codice della strada in assenza di notifica del verbale di accertamento o quando il verbale viene notificato tardivamente
Fino al 22 settembre 2017 (data di pubblicazione della sentenza 22080/2017 della Corte di cassazione a sezioni unite) il rimedio dell'opposizione all'esecuzione (ex articolo 615 del codice di procedura civile) era stato individuato come praticabile contro la cartella esattoriale, per dedurre il vizio di notifica del verbale di accertamento. Così ...
E' di 30 giorni dalla data di notifica della cartella esattoriale il termine per eccepire l'omessa notifica del verbale di accertamento di infrazione al Codice della strada
In relazione alla cartella esattoriale o all'avviso di mora emessi per riscuotere sanzioni amministrative pecuniarie sono possibili le seguenti azioni: l'opposizione all'esecuzione ex articolo 615 del codice di procedura civile, allorquando si contesti la legittimità della iscrizione al ruolo per la mancanza di un titolo legittimante l'iscrizione stessa (nel caso ...
Rigetto del ricorso al verbale di accertamento per violazione del Codice della strada - Non tutto è perduto
Succede che ci venga comminata una sanzione amministrativa per infrazione al Codice della strada, che si impugni il verbale nei termini previsti innanzi al Giudice di Pace e che quest'ultimo rigetti il ricorso. Le domande. Può la Pubblica Amministrazione, a seguito del rigetto del ricorso, notificare una cartella esattoriale basata ...
La compiuta giacenza vale anche per la notifica del verbale della delibera condominiale agli assenti
Poiché il termine di decadenza di trenta giorni per impugnare le delibere dell'assemblea condominiale decorre dalla data della deliberazione per i dissenzienti e dalla data di comunicazione per gli assenti, qualora il plico diretto a questi ultimi, contenente il verbale della deliberazione, non sia lasciato al loro indirizzo ma depositato ...
Atti trasmessi via posta - Compiuta giacenza e perfezionamento della notifica per il destinatario
Com'è noto, nella notifica diretta effettuata tramite servizio postale, qualora il destinatario risulti temporaneamente assente, il postino lascia un avviso di giacenza dell'atto presso l'ufficio postale (a tale proposito, leggasi questo topic). In tale circostanza, è da confutare, a nostro parere, l'affermazione secondo la quale alcune Pubbliche Amministrazioni ritengono che ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca