Limiti al recupero di indebiti pensionistici

Vorrei sapere se esistono dei limiti al recupero di indebiti pensionistici: ad esempio il famoso minimo vitale? E’ corretto recuperare 97 euro su una pensione di 579 euro?

Quando il creditore è l’INPS (che può effettuare una ritenuta diretta) e non un terzo che deve necessariamente procedere con pignoramento presso l’istituto di previdenza passando per il giudice, l’unico limite è rappresentato dalla quota massima di prelievo del 20% dal rateo di pensione (fissato su quanto percepito al momento dell’addebito).

In questa evenienza il concetto di minimo vitale non entra in gioco, purtroppo.

Proprio ieri, martedì 12 gennaio, è stata resa pubblica una sentenza della Corte di cassazione (206/16) secondo la quale in tema di indebito previdenziale, l’Inps, salvo il diritto di chiedere la restituzione del pagamento non dovuto, puo’ recuperare gli indebiti e le omissioni contributive anche mediante trattenute sulla pensione, in via di compensazione, col duplice limite che la somma oggetto di cessione, sequestro, pignoramento o trattenuta non superi la misura di un quinto della pensione, assegno o indennita’ e che sia fatto, comunque, salvo il trattamento minimo di pensione e tale principio opera anche con riguardo agli arretrati di pensione..

L’articolo è disponibile qui.

12 Gennaio 2016 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Indebiti pensionistici propri - Recupero con trattenuta sulla pensione
L'articolo 2033 del codice civile stabilisce che colui che ha eseguito un pagamento non dovuto (indebito), ha diritto alla restituzione di quanto pagato nonché agli interessi legali dal giorno del pagamento, se il beneficiario dell'indebito era in mala fede, oppure, se questi era in buona fede, dal giorno della domanda. Quando chi esegue il pagamento è l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS), le prestazioni indebite si possono classificare in indebiti propri, indebiti di condotta ed indebiti civili. Indebiti propri Gli indebiti propri possono essere originati da: ricalcolo del trattamento pensionistico per fatti diversi dalle verifiche reddituali ricalcolo del trattamento pensionistico ...

Recupero indebiti pensionistici INPS a carico degli eredi - Cosa dobbiamo fare?
Ho ricevuto una raccomandata ar da parte dell'inps in qualità di erede: l'inps mi informa che dal 01 giugno 2010 al 30 aprile 2013 sulla pensione di mio padre eliminata per decesso, è stata corrisposta la somma di euro 417,08 non spettante per i seguenti motivi: sono state riscosse rate di prestazione in misura superiore a quella spettante; è stata corrisposta la maggiorazione sociale o l'aumento sociale della pensione non spettante a causa del possesso di redditi di importo superiore ai limiti stabiliti dalla legge. Scrive ancora che l'istituto per legge, deve procedere al recupero della predetta somma rivolgendosi anche ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Limiti al recupero di indebiti pensionistici