Contratto luce chiuso ma ultime bollette da pagare - Quali conseguenze per l'intestatario e per il nuovo inquilino?

Abitavo in una casa a Milano con altre due persone, di comune accordo mi sono fatta intestare il contratto di luce e gas, poi causa litigi io ho lasciato l'appartamento dalla disperazione, dicendo a loro ripetutamente di cambiare il contratto.

Il contratto alla fine l'hanno modificato ma non hanno pagato le ultime bollette.

Ora la società che forniva luce e gas mi ha chiamato dicendo che ha pure spedito delle lettere (io non abito più li non ho ricevuto nulla e le coinquiline se ne sono fregate di avvisare) e che ci sono tre bollette da pagare, le ultime.

Volevo chiedere se il fornitore si può rivalere sui nuovi proprietari del nuovo contratto?

Io so che quando subentri in una casa con morosità rischi di non poter attivare il nuovo contratto per morosità di altre persone.

Queste signore hanno giocato di anticipo intestandosi prima il contratto e non pagando le bollette finali poi.

Cosa succede se io non posso pagare? Mi hanno detto che la cifra finale sono quasi 200 euro? Io so che se il contratto fosse aperto non erogherebbero più la corrente.

La voltura è il passaggio del contratto di fornitura da un cliente ad un altro con il medesimo venditore e senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas: c'è una certa continuità nella fornitura e potrebbe esserci anche la possibilità che la società fornitrice di luce e gas possa richiedere al nuovo cliente il pagamento di eventuali morosità del precedente utente (soprattutto se, ad esempio, il nuovo contraente risulta incluso nello stato di famiglia del precedente) con la conseguenza di dover instaurare un contenzioso giudiziale per evitare il pagamento dei debiti pregressi.

Con il subentro, invece, si è di fronte a due contratti distinti, e quindi il nuovo utente non dovrà rispondere dei debiti del vecchio utente.

Tuttavia, nel caso in cui, come sembra di capire, lei fosse ritornata ad abitare l'appartamento in cui l'erogazione di luce e gas è oggetto da morosità nel pagamento delle precedenti bollette, e non intendesse stipulare un nuovo contratto (subentro), deve essere consapevole che la fornitura potrà subire interruzioni qualora l'inadempimento persistesse.

22 novembre 2016 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

contratti fornitura luce gas acqua fonia – voltura umana o subentro totale
morosità fornitura gas e luce
tutela consumatore gas acqua luce

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Rateizzazione bollette gas e luce e messa in mora clienti morosi - nuove regole
L'Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico (AEEG) ha previsto, con una delibera approvata nei primi giorni di giugno 2015, la possibilità di richiedere la rateizzazione delle bollette di elettricità e gas anche dopo la scadenza di pagamento, con un allungamento dei tempi a disposizione, e il ...
Quando il Comune paga l'affitto dell'inquilino moroso
Se il reddito del proprio nucleo familiare, risultante dalla dichiarazione ISEE, è uguale o inferiore al canone annuo di locazione, così come risulta da un contratto di affitto regolarmente registrato, l'inquilino rimasto indietro con il pagamento delle mensilità al padrone di casa può accedere al Fondo di morosità incolpevole di ...
Al via la nuova Centrale Rischi per le morosità telefoniche intenzionali - Saranno censiti i clienti cattivi pagatori di bollette telefoniche relative ai pacchetti comprensivi di abbonamento e fornitura di smartphone o tablet
Sì del Garante privacy alla banca dati delle morosità telefoniche intenzionali, quei mancati pagamenti non dovuti a difficoltà momentanee o a dimenticanze, ma ad una precisa volontà dell'utente. Si avvia così la costituzione del "Sistema informativo sulle morosità intenzionali nel settore della telefonia" (S.I.Mo.I.Tel.) che censirà persone fisiche e giuridiche, ...
Contratto per la fornitura di energia elettrica attivato con vocal ordering senza l'invio successivo del contratto? » Scatta il risarcimento danni per il consumatore
Scatta il risarcimento danni non patrimoniale per il consumatore a cui sia stato attivato un contratto per la fornitura di energia elettrica con la tecnica del vocal ordering, ma senza il successivo invio del contratto scritto. Cominciamo dicendo che per vocal ordering si intende l'acquisizione del consenso attraverso la registrazione ...
Morosità bollette telefoniche - come funziona
L'Antitrust aveva avviato una istruttoria per verificare se il comportamento di Telecom di subordinare l'attivazione della linea telefonica al pagamento delle morosità accumulate da terzi su quell'utenza, potesse costituire un abuso di posizione dominante o precludesse l'accesso ai servizi di telefonia ai clienti, penalizzando gli altri operatori. L'istruttoria è stata ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca