I creditori possono procedere al pignoramento di una carta prepagata con International Bank Account Number (IBAN)?

Come è noto la carte con IBAN sono anch'esse inserite nella anagrafe tributaria e rintracciabili dai creditori tramite l'istituto emittente, essendo trattate come se fossero un normale conto corrente.

Nel caso di giacenza positiva, quali ulteriori problematiche e costi incontrerebbe il creditore Italiano nel pignorare il debitore italiano che possiede una carta prepagata estera, in confronto a quanto dovrebbe fare normalmente in Italia:

-se la carta con iban è Svizzera (dopo il 2018)?
-se la carta è con iban paese UE
-se la carta è con iban extra UE

Ammesso che all'estero concedano ai non residenti carte di credito prepagate senza un conto corrente di appoggio (sul quale è spesso richiesto un deposito cauzionale) e tenuto conto del massimale che sempre è associato alle carte di credito prepagate per motivi di sicurezza, il pignoramento all'estero di una carta prepagata (indipendentemente che si tratti di Svizzera, area comunitaria o extra comunitaria) è per un creditore assennato un'impresa che sicuramente non vale la spesa.

Premesso questo, è chiaro che a partire dal 2018, se il creditore ha amici (o entrature qualsiasi) all'anagrafe tributaria, potrebbe risultare molto più semplice individuare il numero di conto corrente elvetico del debitore italiano.

Per fare cosa è faccenda tutta da verificare, stante la premessa e dal momento che gli accordi bilaterali italo svizzeri riguardano esclusivamente lo scambio di flussi informativi in ambito fiscale, a favore dell'ADE e non del singolo cittadino.

Peraltro, in base a quello che si conosce in merito agli accordi intercorsi fra i due governi, non credo proprio che le informazioni sui conti correnti detenuti dai cittadini italiani in Svizzera verranno registrate in anagrafe tributaria nella stessa sezione accessibile dagli ufficiali giudiziari incaricati di ricercare i beni pignorabili del debitore esecutato.

17 marzo 2017 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

carta prepagata con iban
pignoramento conto corrente e libretto di deposito
recupero crediti estero
riscossione coattiva transfrontaliera

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Carta prepagata ricaricabile con IBAN
La carta prepagata ricaricabile con IBAN è una carta prepagata nominativa, ricaricabile, riservata alle persone fisiche che abbiano raggiunto la maggiore età e che abbiano l'esigenza di effettuare le principali operazioni bancarie senza la necessità di aprire un conto corrente e senza dover sostenere alcun costo di emissione e di ...
Carta di credito prepagata – una soluzione percorribile per chi ha subito un protesto
La carta prepagata è uno strumento rilasciato a fronte di un versamento anticipato di fondi effettuato all'emittente. Essa incorpora il potere d'acquisto pagato in via anticipata dal titolare della carta e viene emessa da banche, nel caso in cui la carta sia spendibile presso una molteplicità di esercenti (carta a ...
La carta famiglia per nuclei familiari con almeno tre figli minori
Come previsto dalla legge di stabilità 2016, è istituita la carta della famiglia, destinata alle famiglie costituite da cittadini italiani o da cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano, con almeno tre figli minori a carico. La carta è rilasciata alle famiglie che ne facciano richiesta, previo pagamento degli interi ...
Schiacciati dai debiti ed accerchiati dai creditori in Italia? Ecco come costruire web companies all'estero senza incorrere nel pignoramento
Imprenditori sfortunati ed additati come cattivi pagatori e protestati: in Italia siete schiacciati dai debiti ed accerchiati dai creditori? Allora questo articolo fa per voi: vi spieghiamo come costruire web companies all'estero sfuggendo al pignoramento. La crisi economica e lavorativa che ha colpito lo Stato italiano da parecchi anni, ha ...
Costi extra per acquisti online tramite carta di credito » Arriva l'alt dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato
No ai costi extra quando si effettuano acquisti sul web tramite carte di credito: con un recente provvedimento, infatti, è arrivato lo stop, per questa pratica, da parte dell'Agcm (autorità garante della concorrenza e del mercato). Stop ai costi «extra» per gli acquisti online se si usa la carta di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca