indebitati.it - la comunità dei debitori e dei consumatori italiani

Un debito è un debito, è un fatto, un numero, una conseguenza di circostanze. Un debito non è nè bello, nè brutto, è misurabile, è circoscrivibile, è aggirabile. Talvolta un debito aiuta, talvolta è un nemico, ma si puó sempre affrontarlo, sconfiggerlo, o venirci a patti. Un debito non è alla fine cosí terribile se si conoscono le regole del gioco, un po’ come il diavolo, che è meno brutto se si ha la forza e il coraggio di guardarlo negli occhi. Terribile invece è vedere una società fondata sui consumi, che marginalizza chi non riesce a starle al passo. Terribile è vedere tanta gente che di fronte all’indebitamento ed ai problemi contingenti, si perde d’animo e non riesce più a pensare al domani. E’ per costoro che nasce questa comunità, perché nell’oscurità, piuttosto che disperarsi, è sempre meglio accendere una candela. (Antonio Iuri Donati)

Le ultime discussioni dai forum

Posso richiedere un prestito in Italia se ho mancato pagamenti in Svizzera?

24 giugno 2018

domanda di matteo_4 - in attesa di risposta

Rc auto e sconti obbligatori – Cosa accade senza decreto attuativo?

In merito al DDL concorrenza 124/2017 e agli sconti RC auto obbligatori, un mio amico assicuratore mi ha detto che senza il decreto attuativo vero e proprio, cambierà poco e niente.

22 giugno 2018

domanda di Anonimo

risposta di Andrea Ricciardi

Credito irpef in dichiarazione dei redditi – Come riscuoterlo?

Nella mia dichiarazione dei redditi, effettuata con 730 precompilato, è emerso un credito irpef vantato verso l'amministrazione finanziaria.

22 giugno 2018

domanda di Anonimo

risposta di Andrea Ricciardi

Nucleo familiare ai fini Isee universitario per studentessa coniugata ma con residenza presso i propri genitori

Vorrei alcuni chiarimenti in merito al Isee universitario e alle modalità di richiesta: sono sposata da un mese e, non avendo un lavoro, sono a carico del mio coniuge (il cui reddito supera i 6 mila e 500 euro annui).

22 giugno 2018

domanda di Stefania

risposta di Ornella De Bellis

Gli ultimi articoli pubblicati nel blog

Notifica degli atti ad opera dell'ufficiale giudiziario e residenza sconosciuta del destinatario - Quando è possibile il deposito di copia dell'atto nella casa comunale?

17 giugno 2018 - Annapaola Ferri

L'articolo 143 del codice di procedura civile dispone che, se non sono conosciuti la residenza, la dimora e il domicilio del destinatario, l'ufficiale giudiziario esegue la notifica mediante deposito di copia dell'atto nella casa comunale dell'ultima residenza o, se questa è ignota, in quella del luogo di nascita del destinatario e la notifica si ha per eseguita nel ventesimo giorno [...]

Bancomat - Se omesso il preavviso di revoca della carta, la segnalazione in CAI è inefficace

15 giugno 2018 - Simonetta Folliero

L'articolo 10 bis legge 386/1990 prescrive l'inserimento dei dati relativi alle carte di pagamento (bancomat, carte di credito, carte revolving) per le quali sia stata revocata l'autorizzazione all'utilizzo; l'articolo 7 del decreto Mingiustizia 458/2001 dispone, a sua volta, che i dati relativi alle carte di pagamento e alle generalità del responsabile dell’utilizzo secondo la disciplina [...]

Guida all'acquisto di una casa

14 giugno 2018 - Antonella Pedone

Prima di comprare casa è utile ottenere più informazioni possibili sull'immobile e, soprattutto, accertarsi di effettuare l'acquisto dal legittimo proprietario e che non vi siano iscrizioni pregiudizievoli sull'immobile. In primo luogo è opportuno verificare la situazione catastale e ipotecaria dell'immobile attraverso [...]

Società fornitrici di informazioni commerciali - Tempi di conservazione dei dati negativi provenienti dai Tribunali per un imprenditore censito

10 giugno 2018 - Marzia Ciunfrini

Come è noto, esistono società che offrono informazioni commerciali consistenti nella valutazione della situazione economica, finanziaria e patrimoniale, e nella segnalazione di eventuali rischi relativi ad operatori commerciali ed imprenditori. Si tratta, in particolare, delle società associate in ANCIC (Associazione nazionale tra le imprese di informazione commerciale e di gestione del [...]

Nuove regole antiriciclaggio per il pagamento degli stipendi » La busta paga non può essere corrisposta in contanti anche se di importo inferiore ai mille euro

9 giugno 2018 - Giorgio Martini

Gli articoli 910, 911, 912 e 913 della legge 205/2017 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020) prevedono che, a far data dal primo luglio 2018, i datori di lavoro o committenti non possano corrispondere la retribuzione per mezzo di denaro contante direttamente al lavoratore, qualunque sia la tipologia del rapporto di [...]

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info