Accredito rateo pensione madre defunta su carta prepagata con Iban

Dopo circa un anno di guerra con Inps e banca per avere il rateo di pensione dopo la morte di mia madre, dopo che l'Inps i primi di gennaio 2016 per email mi avevano confermato l'accredito al 1 febbraio 2016 sono venuto a sapere che l'accredito non può essere fatto sulla mia carta prepagata con Iban; quindi sono stato costretto ad aprire il giorno 22 gennaio 2016 un conto per avere un Iban Bancario, quindi fare domanda che l'accredito della somma che l'INPS mi deve sul nuovo IBAN.

La domanda ma è giusto che non posso fare accredito su carta prepagata con IBAN?

La cosa che più mi fa incazzare che molto sicuramente la data pagamento slitta di nuovo.

L'INPS, sul proprio sito, indica che la riscossione della pensione può essere fatta in contanti presso gli sportelli (per importi fino a 1000 euro), con accredito sul proprio conto corrente, con accredito sul proprio libretto di risparmio oppure con carta prepagata alla quale sia associato un IBAN.

A meno che qualche burocrate che ha in carico la sua pratica abbia stabilito (peraltro senza fornire un'informazione trasparente al cittadino) che la riscossione del rateo di pensione all'avente diritto in seguito a morte del pensionato non possa essere effettuata con carta prepagata dotata di IBAN, anche io non riesco a comprendere il senso della comunicazione in tal senso inviatale dall'INPS.

27 gennaio 2016 · Simone di Saintjust

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?