Piano di recupero con cambiali non pagate » Successivamente ho saldato il debito ma le cambiali sono andate in protesto – Come posso risolvere?


Tempo fa un’agenzia di recupero tramite un incaricato mi propose un piano di recupero per una mia carta di credito con delle cambiali intestate a mia moglie: le stesse non vennero pagate. Dopo poco tempo ho chiesto il saldo e stralcio, e ho regolato il tutto. Ora al nominativo di mia moglie risultano i protesti delle cambiali, e non so nemmeno dove trovarle per giustificare il pagamento ed evenntualmente la cancellazione, come posso risolvere?

Secondo l’articolo 17 della legge 108/1996, ll debitore protestato che abbia adempiuto all’obbligazione per la quale il protesto e’ stato levato e non abbia subito ulteriore protesto ha diritto ad ottenere, trascorso un anno dal protesto, la riabilitazione.

La riabilitazione e’ accordata con decreto del presidente del Tribunale, territorialmente competente, su istanza dell’interessato corredata dai documenti giustificativi (liberatoria del beneficiario delle cambiali).

Per effetto della riabilitazione il protesto si considera, a tutti gli effetti, come mai avvenuto. Il debitore protestato e riabilitato ha diritto di ottenere la cancellazione definitiva dei dati relativi al protesto anche dal registro informatico dei protesti.

Per ottenere la riabilitazione del Tribunale è necessario il supporto tecnico di un avvocato.

15 Febbraio 2018 · Simonetta Folliero



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Piano di recupero con cambiali non pagate » Successivamente ho saldato il debito ma le cambiali sono andate in protesto – Come posso risolvere?