Pagamento della multa dopo ricorso al giudice di pace e al prefetto

I vigili del comune di Roma mi hanno fatto una multa contro la quale ho fatto ricorso al Prefetto che lo ha respinto: contro il giudizio del Prefetto ho fatto ricorso al Giudice di Pace di Roma che mi ha di nuovo respinto il ricorso. Cosa devo fare ora per pagare la multa? Devo attendere la notifica del giudice del pace che contenga gli estremi del pagamento o devo procedere in altra maniera? Ad esempio pagando secondo quanto indicato dal Prefetto? In questo modo non rischio che il pagamento venga considerato come eseguito oltre i 30 giorni indicati da questo all'atto di ingiunzione del pagamento?

L'opposizione al GdP e/o al Prefetto non sospende automaticamente l'esecuzione del provvedimento: è necessario richiedere esplicitamente, nel ricorso, la sospensione della sanzione comminata ed addurre a fondamento dei gravi motivi.

Qualora non sia stata richiesta la sospensione della sanzione ed il relativo importo non sia stato versato entro i 60 giorni dalla notifica del verbale di contravvenzione, arriverà, purtroppo, al trasgressore (o al coobbligato) una cartella esattoriale maggiorata con interessi semestrali del 10%, aggio per l'esattore e importo della sanzione commisurato alla metà del massimo previsto per l'infrazione commessa.

11 luglio 2018 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pagamento multa
ricorso multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca