Per ridurre i l'esposizione debitoria conviene rivolgersi alle Agenzie di debito oppure cogliere le opportunità offerte dalla legge 3/2012 per la composizione delle crisi da sovraindebitamento?

Ieri, per la prima volta in vita mia, ho fatto il conteggio totale di tutti i miei debiti (privato e impresa). La cifra è molto elevata e non riesco più a pagare le varie scadenza, tasse, cartelle, rate, ecc..

Ho pensato di rottamare tutte le cartelle equitalia, così prendo un momentaneo respiro e lucidità per trovare una soluzione definitiva per superare questo pressante momento.

Rottamare le cartelle, anche se sembra un vantaggio, successivamente dovrò comunque pagare le rate (con interessi). Ho fatto un calcolo veloce e credo che la rata potrebbe essere più di € 5.000,00.

Ho fatto varie ricerche sul web e ho preso contatti e info con alcune agenzie che si occupano del sovraindebitamento.

Ho intenzione di rottamare subito le cartelle, così intanto sospendo e congelo i pagamenti in corso e in fase di scadenza, e nel frattempo procedere con la pratica dello sdebitamento con la Legge 3/2012.

Secondo queste agenzie l'unica soluzione per me è di ricorrere a questa legge. Ho parlato con loro della mia situazione debitoria e mi hanno riferito che è non ho altre alternative.

Cosa devo fare? Voglio uscire da questo tunnel! Per la serenità delle mie bambine, di mia moglie, mia e della mia attività e....per il futuro.

Abbiamo molto scritto sulle agenzie debiti e molto ci hanno riferito i nostri lettori che hanno, per loro sventura, vissuto esperienze dirette. I feedback sono stati decisamente negativi: per farla breve, i più lusinghieri definivano le debt agencies come un'accozzaglia di millantatori, imbroglioni e profittatori.

Per ovvi motivi, non abbiamo potuto conservare le testimonianze puntuali, e non generiche, che indicavano in dettaglio i comportamenti più scorretti messi in pratica da ciascuna di queste società: infatti, siamo stati subito contattati da avvocati che ci hanno imposto la rimozione dei post, pena una citazione in tribunale per diffamazione. E noi, non abbiamo un fondo per affrontare le spese legali.

Quello che possiamo dire, se proprio si vuole provare l'inebriante esperienza di affidarsi ad una debt agency, è di non corrispondere acconti, ma provare a concordare una tariffa in percentuale sull'effettivo risparmio conseguibile con le soluzioni proposte da questi piazzisti del debito.

Passando invece alle cose serie (anche se meno promettenti), può provare la strada dell'accordo con i creditori ex legge 3/2012 (composizione delle crisi da sovraindebitamento). Qui troverà un articolo che prova a spiegare a quali professionisti abilitati può direttamente (e, senza intermediazione delle cosiddette agenzie di debito) rivolgersi il debitore interessato.

Sul tema debt agencies può, invece, provare a leggere quanto è sopravvissuto alle censure dei più forti qui e qui.

Informazioni sulla legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento (legge 3/2012) sono invece disponibili in questa sezione.

Buone letture.

19 dicembre 2016 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

agenzie debiti
sovraindebitamento e legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento - esdebitazione o esdebitamento

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sovraindebitamento e legge 3/2012 - A chi può rivolgersi il debitore per farsi assistere nella procedura di composizione della crisi debitoria
Come sappiamo, nelle procedure per la composizione delle crisi da sovraindebitamento disciplinate dalla legge 3/2012, e cioè per la presentazione di un'ipotesi di accordo con i creditori (da parte di un professionista non fallibile), di un piano di rientro dal debito del consumatore non professionista o di una proposta di ...
Legge 3/2012 e composizione della crisi da sovraindebitamento - A chi rivolgersi per ottenere la liberazione dai debiti
Come sappiamo, ai benefici della legge 3/2012 possono accedere i debitori consumatori e i debitori imprenditori non fallibili che versino in stato di sovraindebitamento. Il debitore imprenditore non fallibile è il soggetto che esercita una attività in relazione alla quale sia in grado di dimostrare il possesso congiunto dei requisiti ...
Legge sulla composizione delle crisi da sovraindebitamento e reclamo del creditore avverso omologazione del piano presentato dal consumatore debitore
Il provvedimento giudiziale di omologazione del piano presentato dal consumatore debitore, ai sensi dell'articolo 8 della legge 3/2012 (Composizione delle crisi da sovraindebitamento), può essere opposto dal creditore tramite reclamo al Tribunale. Tuttavia, l'eventuale decreto di accoglimento del reclamo avverso il provvedimento di omologazione, non preclude al debitore di presentare ...
Legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento e piano del consumatore - Considerazioni su meritevolezza e merito creditizio del debitore
La scelta operata dal legislatore induce ad escludere anzitutto che la finalità della norma sia unicamente quella di offrire al debitore consumatore sovraindebitato una possibilità di soluzione della crisi mediante il sacrificio dei creditori. A differenza dell'impresa in stato di insolvenza, assumono rilevanza le ragioni della crisi e la condotta ...
Sovraindebitamento: le opzioni consentite dalla legge 3/2012 per ottenere l'esdebitazione » Una via d'uscita dal tunnel dei debiti
La composizione delle crisi da sovraindebitamento: scopriamo una via di uscita dal tunnel dei debiti. Una disposizione legislativa, non da tutti conosciuta, ovvero la legge 3/2012 ha, per la prima volta, introdotto nel nostro ordinamento una procedura di esdebitazione destinata a coloro che non possono accedere alle procedure concorsuali previste ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca