Nessuna segnalazione in CRIF nonostante i debiti non siano stati saldati

Ho accumulato nel tempo diversi debiti con vari istituti bancari finanziari, prestiti sotto varie forme, carte revolving per un ammontare che comprensivo di interessi moratori supera un totale di almeno 40/50 mila euro. Smisi di pagare le rate nel momento in cui persi il lavoro e rimasi senza beni mobili e immobili, per cui negli anni, in stato di disoccupazione e nullatenente, non ho mai pagato questi debiti né ai creditori originari, né alle recupero crediti a cui i crediti erano stati ceduti.

Feci una visura CRIF nell'aprile 2011 dove vidi che alcuni finanziamenti erano dichiarati estinti anche se mai pagati (es. una carta Amex che il tribunale aveva dichiarata a tasso di usura), mentre rimanevano aperti tanti altri debiti che sempre per condizioni economiche e lavorative, non ho mai pagato. Ho fatto una nuova visura CRIF che mi risponde oggi Ottobre 2018, dicendomi che non risultano dati a me riferibili nel sistema.

Le domande sorgono spontanee: possibile che con una situazione debitoria come la mia, io non risulti visibile come cattivo pagatore agli istituti di credito? Vi sono altre banche dati in cui io posso risultare cattivo pagatore? Che fine fanno i miei debiti?

Decorsi tre anni dalla data in cui avrebbe dovuto essere stata pagata l'ultima rata di rimborso del prestito, la posizione viene automaticamente cancellata negli archivi elettronici della centrale rischi: sia che essa sia stata censita in CRIF, piuttosto che in CTC o in Experian-Cerved.

I debiti restano a suo carico, anche in assenza di segnalazione registrata nelle centrali rischi private: il creditore originario (o il cessionario) potrà esigerlo fino a che non sia scaduto il termine prescrittivo decennale.

8 ottobre 2018 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cancellazione nominativo dalle centrali rischi
centrale rischi CRIF

Approfondimenti e integrazioni dal blog

CRIF EURISC EXPERIAN e CTC – come assumere informazioni sulle proprie posizioni debitorie
Vada sul sito cliccando sull'immagine e segua le istruzioni. Potrà così sapere se risulta inclusa fra i cattivi pagatori e procedere, se ne ha diritto (legga a questo proposito il tipo di segnalazione inoltrato dalla finanziaria), con la richiesta di cancellazione del suo nominativo. Per Experian la procedura è identica. ...
CRIF EURISC – Centrale Rischi Intermediazione Finanziaria
Fra i SIC privati assume una importanza rilevante la crif (Centrale Rischi Intermediazione Finanziaria), nota anche come EURISC. CRIF La crif gestisce un archivio dati privato (EURISC appunto)  a cui aderiscono le principali banche italiane. La crif è specializzata nella realizzazione e gestione di sistemi di referenziazione del credito, anche noti semplicemente come ...
CRIF EURISC e Centrale Rischi Bankitalia – Differenze fra cattivi pagatori
Nella Centrale Rischi Bankitalia la posizione del cattivo pagatore è inserita solo a sofferenza conclamata, in CRIF i  dati dei cattivi pagatori sono visibili sin dall'inizio della sofferenza. La CRIF inoltre contiene dati concernenti  non solo  la delibera o l'erogazione di un mutuo ma anche la sua sola richiesta. L'appostazione a sofferenza ...
CRIF EURISC – guida alla cancellazione gratuita e senza intermediari
Chi è CRIF e quali dati gestisce Nell'articolo che segue spieghiamo chi è CRIF e quali dati dei cattivi pagatori la società gestisce. Indichiamo le condizioni che devono essere verificate perchè un cattivo pagatore abbia il diritto di chiedere la cancellazione dall'elenco CRIF. Forniamo le istruzioni su come procedere per ...
La finanziaria creditrice è obbligata, su istanza del debitore, ad informarlo entro 15 giorni circa eventuali segnalazioni inoltrate alle Centrali Rischi
Per quanto attiene l'obbligo di  informativa della finanziaria che eroga il credito, è intervenuta una interessante sentenza della Corte di Cassazione (la numero 349 del  9 gennaio 2013). I giudici, chiamati a decidere sul caso di un soggetto che si era visto rifiutare il riscontro circa l'esistenza di eventuali segnalazioni di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca