Può la banca non consegnare il piano di ammortamento e la documentazione relativa al contratto di prestito dietro richiesta specifica del debitore?

Fin dall’inizio della sottoscrizione del mio prestito presso Poste Italiane per il tramite di DEUTSCHE BANK SPA ca 4 anni fa, nonostante le mie continue sollecitazioni anche con mezzo lettera raccomandata e fax, continuo a non ricevere la documentazione relativa al finanziamento comprensiva di piano di ammortamento.

Ad oggi, io non sono ancora in grado di conoscere quanto in mio diritto, ovvero quante rate mancano alla scadenza, o se sono già scadute, il tasso interesse pagato, il costo complessivo, durata e quota capitale rimborsata, ecc. Nulla!

Sto pagando le rate alla cieca, senza consapevolezza, e continuo a pagarle solo per il rischio di non ottenere oltretutto segnalazioni alla mia Crif, che sarebbero per me e la mia professione molto molto pericolose!

Come comportarmi? devo rivolgermi ad un avvocato oppure posso rivolgermi io stessa alle autorità competenti? Quali?

Deve innanzitutto inoltrare un reclamo scritto, con raccomandata AR, sia a Poste Italiane che a Deutsche Bank, ribadendo che non ha mai ricevuto la documentazione relativa al contratto di prestito sottoscritto nonostante le reiterare richieste inoltrate nel tempo e che rinnova.

Trascorsi trenta giorni dalla data ultima in cui entrambe hanno ricevuto la raccomandata da lei inviata, può presentare ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Si tratta di una procedura assai semplice, direi elementare, che si attiva al solo costo di 20 euro per diritti di segreteria (successivamente rimborsati in caso di accoglimento del ricorso) e delle spese necessarie per inviare alla segreteria dell’ABF un semplice promemoria (senza riferimenti a codici e leggi) sulle inadempienze che lamenta. Non è necessario il supporto di un legale.

18 Gennaio 2018 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Rinegoziazione mutuo - Ho diritto alla documentazione inerente il nuovo contratto?
Circa tre anni fa, ho rinegoziato il mio mutuo a tasso fisso con la mia banca, non allungando la durata ma semplicemente abbassando il tasso. Il tasso iniziale di circa 5,30% il tasso in seguito alla rinegoziazione circa il 3,5%. A quanto pare da quello che riesco a capire contattando il servizio clienti, mi sono stati offerti anche altri privilegi che nel contratto originario non erano presenti. Quindi la domanda: era nel mio diritto ricevere copia scritta del contratto di mutuo aggiornato o quantomeno l'elenco delle variazioni a me applicate? Oppure una volta accettata la riduzione del tasso la banca ...

Prestiti e piano di ammortamento alla francese - Nessun effetto anatocistico per il debitore
Nei sistemi di rimborso in cui la restituzione del prestito non è fatta in unica soluzione, ma a rate, in modo graduale nel tempo, il debitore paga periodicamente gli interessi e restituisce una parte del capitale, secondo una proporzione determinata dalla metodologia di ammortamento applicata. Il piano di rimborso può prevedere quote capitale costanti (ammortamento uniforme), con rate costantemente decrescenti in funzione della progressiva contrazione della quota interessi o, all'inverso, un piano di ammortamento (cd. "alla francese"), frequentemente utilizzato nella prassi bancaria italiana, in cui le rate sono costanti e la quota di restituzione del capitale è crescente in funzione ...

Piano di ammortamento del mutuo alla francese con tasso variabile
Il piano di ammortamento alla francese con tasso variabile è un piano di ammortamento che prevede una estinzione graduale del debito con rate in cui la quota capitale può essere gestita secondo le due modalità di seguito descritte: ricalcolando ad ogni variazione del tasso il piano d'ammortamento. In questo caso varia di volta in volta la quota capitale congiuntamente alla quota interessi; calcolando la quota capitale sulla base del tasso iniziale, mantenendola invariata per tutta la durata del piano. In questo caso si ricalcola, di volta in volta, solo la quota interessi (indicizzazione finanziaria). Generalmente l'istituto erogante utilizza la seconda ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Può la banca non consegnare il piano di ammortamento e la documentazione relativa al contratto di prestito dietro richiesta specifica del debitore?