Attenzione a cointestare conto corrente o libretto di risparmio con il debitore

C’è ancora un’altra vittima dei meccanismi perversi con cui Equitalia riscuote i debiti. Una pensionata di Maracalagonis si è vista prosciugare il conto corrente per un debito di tremila euro contratto da sua figlia.

La storia è raccontata sull’Unione Sarda. Teresa Ledda, 74 anni, si è vista svuotare, per effetto di un atto di pignoramento firmato da Equitalia, il conto corrente. Le sono stati sottratti i soldi delle pensioni percepite da settembre a oggi. Ma io non ho contratto nessun debito, ha obiettato la pensionata.

La risposta è stata trovata solo in un cavilloso atto di rivalsa. Sua figlia Maria Piras, cointestaria del libretto su cui mensilmente viene accreditata la pensione minima della madre (470 euro) aveva contratto un debito di 3mila euro con Equitalia.

La debitrice ha tre figli e vive un momento di difficoltà economica. Quei soldi sono l’unica fonte di sostentamento per mia madre, aiutano anche me e la mia famiglia a sopravvivere, perché privarcene?

In effetti la signora Ledda aveva cointestato il conto corrente per una questione pratica. Non potendosi recare personalmente a riscuotere la pensione alle Poste per ragioni di salute ha chiesto alla figlia Maria di farlo al suo posto. Per non dover ogni mese presentare una delega insieme hanno stabilito di aprire il conto corrente con entrambi i nomi. Equitalia ha quindi pensato di attingere alla pensione della madre per sanare il debito della figlia Maria Piras, che non aveva potuto onorare l’esposizione in quanto la famiglia è in gravi difficoltà economiche.

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento da Equitalia del quinto dello stipendio e del conto corrente
Salve volevo urgentemente un vostro parere,facevo parte di una snc di 4 persone di cui tre compreso me eravamo soci all'1% mentre l'amministratore unico aveva il 97%. Adesso Equitalia mi chiede 1,192.882 euro perche l'amministratore unico ha evaso l'iva,noi altri soci eravamo all'oscuro di tutto in quanto era lui che amministrava tutto,lo abbiamo saputo quando equitalia ci ha mandato una cartella e cioe la prima in cui chiedeva 200 mila euro e non ne voleva sapre di trattare,quella cifra ora e diventata subenorme ed essendo l'unico dei soci che ha un lavoro come dipendente di una multinazionale mi hanno pignorato ...

Equitalia continua a pignorare l'intero conto corrente dei pensionati invece di limitarsi ad un quinto del rateo mensile
Pensionati “pignorati” da Equitalia: gente che si è indebitata, spesso commercianti con attività fallite, che si ritrova l'intero conto corrente sequestrato dalla concessionaria della riscossione dello Stato. Non un quinto della pensione, ma l'intero conto corrente. Il che significa non avere, letteralmente, nessun tipo di entrata neanche per mangiare e pagare le bollette. O hai un parente e un amico che ti aiuta, o salti i pasti. Adiconsum Pesaro racconta la storia di uno di questi pensionati che si è ribellato e ha ottenuto una mezza vittoria: conto corrente di nuovo disponibile, ma nessun risarcimento. “Il signor Bruno (nome di ...

La compass può pignorare anche il conto corrente dei miei figli?
E' da più di un anno ormai che ho perso il lavoro e questo mese scade il sussidio di disoccupazione. Purtroppo ho un debito con la Compass che non ho più modo di estinguere. Avevo anche stipulato un contratto di assicurazione per tutelarmi in caso avessi perso il lavoro, ma si è rilevato una truffa. Adesso temo il pignoramento. Non mi preoccupo per me perché tanto non ho nessun bene immobiliare (viviamo in affitto). Ho cose di poco valore come un pc, la TV, ma niente di che. Mi preoccupo per i miei figli, che studiano all'università e hanno per ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Attenzione a cointestare conto corrente o libretto di risparmio con il debitore