Pensione pignorata accreditata in conto corrente ed incombenti ulteriori pignoramenti del conto corrente e del libretto postale da parte di nuovi creditori insoddisfatti


Vorrei sapere dato che ho in corso in pignoramento del quinto della pensione, e dato che vi sono altri creditori ho saputo che possono agire sia sul libretto postale che conto corrente bancario: la domanda è questa sarebbe meglio chiedere all’INPS il pagamento contanti ( Dato che la pensione non supera i 700 euro) allo sportello postale? E chiedere i conti?

Si dice meglio prevedere che curare: sarebbe preferibile, per evitare problemi futuri (anche se l’ultima mensilità della pensione accreditata sul conto corrente non è pignorabile) chiedere all’INPS il pagamento in contanti presso uno sportello di Poste Italiane e chiudere sia il conto corrente che il libretto postale, affidando gli eventuali risparmi ad un terzo di fiducia che apra un conto corrente a lui intestato, delegando il debitore, effettivo intestatario, a disporre ed operare (prelievi, bonifici e versamenti) in conto corrente.

7 Novembre 2021 · Simonetta Folliero



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pensione pignorata accreditata in conto corrente ed incombenti ulteriori pignoramenti del conto corrente e del libretto postale da parte di nuovi creditori insoddisfatti