Possibile vendere all’estero veicoli su cui è stato disposto il fermo amministrativo?

Argomenti correlati:

Un veicolo sottoposto a fermo amministrativo può essere liberamente venduto, informando l’acquirente della presenza del fermo stesso.

Se l’acquirente fosse una persona fisica o giuridica straniera, il veicolo potrebbe comunque essere venduto, col solo problema di non poter effettuare al PRA la radiazione per definitiva esportazione, ma potendo registrare la vendita al nuovo proprietario.

Tale vendita potrebbe essere formalizzata anche in municipio, provvedendo quindi alla registrazione al PRA.

Se tale operazione fosse “dimenticata”?

In ogni caso, dal momento della vendita, con firme autenticate in municipio, il venditore cesserebbe d’avere responsabilità sul veicolo.

Nel caso in cui il veicolo fosse ceduto allo straniero per la demolizione e il recupero pezzi di ricambio, da effettuarsi nel paese di esportazione, come ci si dovrebbe comportare?

Presso gli uffici comunali può essere effettuata esclusivamente l’autenticazione della sottoscrizione della dichiarazione unilaterale di vendita del veicolo, da parte del proprietario.

Il venditore compila la dichiarazione di cessione unilaterale del veicolo sul retro del certificato di proprietà, completandola con i dati anagrafici dell’acquirente: la firma del venditore dovrà essere apposta in presenza del funzionario comunale delegato che provvederà all’autenticazione.

Tuttavia, l’autenticazione della sottoscrizione della dichiarazione unilaterale di vendita del veicolo non conclude l’iter per il trasferimento di proprietà: La procedura prevede, infatti, che l’acquirente, cui dovrà essere consegnato il certificato di proprietà (con la firma autenticata del venditore) unitamente alla carta di circolazione del veicolo, debba presentarsi agli uffici del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) entro 60 giorni per la registrazione della variazione nonché per il pagamento delle imposte.

Si capisce benissimo che se con la fase dell’autentica in Comune si completasse l’iter di compravendita, avremmo un trasferimento di proprietà unilaterale, perfezionato senza coinvolgimento alcuno dell’acquirente. Questo solo per dire che non è possibile confidare in una dimenticanza degli uffici comunali riguardo al trasferimento al PRA della documentazione relativa al passaggio di proprietà del veicolo.

L’atto di compravendita si perfeziona al PRA, dove deve recarsi l’acquirente o un suo rappresentante munito di delega: e qui, naturalmente, si procederebbe a registrare il trasferimento di proprietà, ma senza alcuna possibilità, per il nuovo acquirente, di circolare con il veicolo acquistato, né di radiarlo per demolizione o per esportazione definitiva.

3 Dicembre 2016 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Vendere a cittadino con residenza all'estero un veicolo su cui grava provvedimento di fermo amministrativo
La norma che regolamenta l'istituto del fermo amministrativo impedisce la circolazione, la radiazione per demolizione e per esportazione definitiva, ma non la vendita. Naturalmente il fermo permane con la vendita e l'acquirente ha gli stessi limiti: non può circolare e non può effettuare la radiazione al PRA. Purtroppo il nostro legislatore ha pensato bene di confondere il fermo amministrativo per debiti esattoriali con quello accessorio di altre sanzioni del CdS, che è un vero e proprio sequestro, seppure normalmente in custodia al proprietario. Di qui buona parte della confusione ingenerata in tutti ed anche nel PRA, che ha previsto un ...

Come sbarazzarsi di un rottame su cui è stato disposto fermo amministrativo
Ho tre fermi amministrativi disposti da Ica, e tre da Soris: per ingiunzioni codice della strada e bolli vecchi non pagati dal primo e tasse spazzature dal secondo, perché sono disoccupata dal 2010. Ora il debito solo di ICA è molto alto: 4 mila euro totale dei tre fermi e circa 17 mila euro di ingiunzioni. Io vorrei rateizzare, ma adesso ancora non lavoro e non posso. Come posso almeno togliere il fermo visto che la macchina è molto vecchia e non più adatta per essere guidata. L'ho posteggiata nel parcheggio di mia mamma nel cortile recintato. Ma occupa ...

Auto gravata da fermo amministrativo - Non può essere rottamata: in caso di vendita l'acquirente si accolla il debito per il quale è stato iscritto il fermo amministrativo
Fine luglio ho acquistato un'auto da un parente con un atto di vendita presso un'agenzia pratiche auto per poi aggiornare la carta di circolazione in giorni 60 presso il PRA: la polizza è stata trasferita dalla vecchia auto da demolire. Le problematiche emerse è che il PRA essendo molto arretrato ha appuntamenti a diversi mesi di distanza pertanto sono scaduti i 60 gg. previsti (da 6 giorni). Rivolgendosi a una agenzia pratiche auto svanirebbe il costo contenuto per il completo trasferimento di proprietà (poco più di 320 euro a fronte di euro 540 più euro 60 già pagati per l'atto ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Possibile vendere all’estero veicoli su cui è stato disposto il fermo amministrativo?