Termine di decorrenza per impugnare il verbale di multa e termine per verificare il rispetto dei 90 giorni dalla data di commessa infrazione entro cui deve essere effettuata la notifica del verbale di multa

Ho un dubbio e spero voi possiate aiutarmi a dissiparlo: ho commesso un’infrazione in data 15/09/18 e mi è arrivata la raccomandata con il verbale di contestazione in data 24/12/18. Nella relazione di notifica del verbale c’è scritto che l’atto mi è stato notificato ma non si capisce bene la data.

Ho due domande: innanzitutto se è quella la data che devo considerare per il calcolo dei 90 giorni entro i quali posso fare ricorso contro la multa, e quindi se è quella la data che indica che il verbale sia stato dato in affidamento alle poste (anche se non parla di affidamento ad ufficio postale ma afferma che il verbale sia stato notificato a me personalmente, cosa che è avvenuta solo il 24/12 mediante raccomandata. E, in secondo luogo, come posso risalire alla data in cui il verbale è stato affidato all’ufficio postale, se dal verbale stesso non si legge tale data?

I giudici della Corte di cassazione, nella sentenza 13970/2004 hanno precisato che deve ritenersi operante nell’ordinamento vigente un principio generale secondo il quale, qualunque sia la modalità di trasmissione, la notifica di un atto processuale, almeno quando debba compiersi entro un determinato termine, si intende perfezionata, dal lato del richiedente, al momento dell’affidamento dell’atto all’ufficiale giudiziario che funge da tramite necessario del notificante nel relativo procedimento vincolato.

In altre parole, il momento di perfezionamento della notifica effettuata a mezzo del servizio postale, viene individuato per il notificante, nella data di consegna dell’atto all’agente notificatore o alle poste (per gli avvocati che si avvalgono della notifica diretta attraverso il servizio postale la data di notifica coincide, invece, con quella di spedizione); per il destinatario, nella data di ricevimento dell’atto attestata dall’avviso di ricevimento, o dopo i dieci giorni di giacenza previsti in caso di temporanea irreperibilità del destinatario.

Pertanto, la data di consegna del verbale al trasgressore da cui decorrono i termini di pagamento (anche in misura ridotta con lo sconto del 30%) o di presentazione del ricorso è quella del 24 dicembre. Per la verifica del rispetto dei 90 giorni – entro i quali deve essere notificata la violazione qualora non possa essere immediatamente contestata, a norma dell’articolo 201 del Codice della strada (CdS) – vale, invece, la data di consegna del verbale alle poste.

Qualora l’informazione relativa alla data in cui è avvenuta la consegna del documento all’ufficio postale per la notifica al trasgressore non sia chiaramente indicato, bisogna effettuare accesso agli atti presso l’ufficio accertatore preposto alla gestione e riscossione delle sanzioni amministrative per violazione al CdS e chiedere copia intellegibile della relata di notifica.

28 Dicembre 2018 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Quando la Pubblica Amministrazione non rispetta il termine di 90 giorni dalla data in cui è stata commessa l'infrazione per la notifica del verbale di multa
Il giorno 07 luglio 2017 ho parcheggiato la mia auto nelle strisce blu: mi è stata fatta una multa per non aver esposto il ticket di pagamento, un foglio bianco con annesso il bollettino precompilato. Oggi 16 marzo 2018, il postino mi ha dato una raccomandata nella quale vi era la notifica del verbale, e che diceva: la decorrenza dei termini per la notifica del verbale in oggetto, parte dal giorno 29/01/2018 poiché solo da questa data lo scrivente ufficio ha avuto informazioni sul trasgressore e/o obbligato in solido e sulla residenza dello stesso. Ho cinque giorni per pagare la ...

Il termine dei 90 giorni entro i quali il verbale di multa deve essere notificato all'obbligato decorre dalla data di accertamento dell'infrazione ma finisce in coincidenza con la data di spedizione del verbale o in coincidenza con la data di consegna del verbale?
In data 13/10/2018 mi è stata elevata una multa per violazione al Codice della strada: la data di spedizione del comando vigili urbani è 21/12/2018, la data nella busta verde è 15/01/2019: visto che sono trascorsi 94 giorni fra la data dell'infrazione e la data della busta verde posso fare ricorso? Premetto che ho chiesto al comando vigili urbani e mi hanno riferito che la data che fa fede per i 90 giorni è quella di spedizione del comando vigili all'ufficio postale. Cosa faccio visto che sono 181 euro? ...

La notifica del verbale di multa al sanzionato deve essere perfezionata entro 90 giorni dall'accertamento dell'infrazione
Infrazione articolo 201 passaggio con semaforo rosso in data 10 agosto 2018, verbale dei vigili urbani con accertamento il 31 agosto 2018, consegna del verbale presso il mio domicilio (articolo 140) da parte di un messo dell'ente accertatore (cioè un vigile urbano) il 19 novembre 2018 con avviso nella cassetta postale, da me ritirato in data 20 novembre 2018 alla casa comunale. Al comando dei vigili mi hanno detto che la multa è stata consegnata al messo il 19 settembre 2018 ma questo non risulta da nessuna carta in mio possesso. Essendo la multa stata notificata al mio domicilio non ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Termine di decorrenza per impugnare il verbale di multa e termine per verificare il rispetto dei 90 giorni dalla data di commessa infrazione entro cui deve essere effettuata la notifica del verbale di multa