La notifica del verbale di multa al sanzionato deve essere perfezionata entro 90 giorni dall’accertamento dell’infrazione

Infrazione articolo 201 passaggio con semaforo rosso in data 10 agosto 2018, verbale dei vigili urbani con accertamento il 31 agosto 2018, consegna del verbale presso il mio domicilio (articolo 140) da parte di un messo dell’ente accertatore (cioè un vigile urbano) il 19 novembre 2018 con avviso nella cassetta postale, da me ritirato in data 20 novembre 2018 alla casa comunale.

Al comando dei vigili mi hanno detto che la multa è stata consegnata al messo il 19 settembre 2018 ma questo non risulta da nessuna carta in mio possesso.

Essendo la multa stata notificata al mio domicilio non dalle poste o da un soggetto terzo ma direttamente da chi mi ha contestato la multa, posso considerare il giorno di notifica il 19 novembre 2018 e presentare ricorso essendo passati più di 90 giorni?

Il rischio è che in sede giudiziale il comando dei vigili urbani possa tirar fuori la carta che a lei manca, dimostrando che l’avvenuta consegna del verbale, per la notifica al trasgressore, è stata affidata al messo comunale in data 19 settembre 2018.

Deve quindi presentare istanza scritta di accesso agli atti per prendere visione del documento che accerta l’intervenuto affidamento, al messo comunale (il vigile urbano), della copia del verbale per la notifica al sanzionato, in data 19 settembre 2018, avendo cura, nelle more della consegna del documento richiesto, di non far inutilmente decorrere i 30 giorni, dalla notifica del verbale al sanzionato, oltre i quali il ricorso al Giudice di Pace competente risulterebbe inammissibile.

Qualora non ricevesse risposta in tempi sufficienti a rispettare i termini di legge previsti per la presentazione del ricorso (trenta giorni che decorrono comunque a partire dal 20 dicembre 2018) dovrà rivolgersi al giudice di pace segnalando anche il tentativo, inutile, di accesso agli atti ed allegando la relativa istanza (protocollata).

La procedura implementata dal comando dei vigili urbani, qualora non esistesse un documento di affidamento al messo risultante dal protocollo generale cronologico (impossibile se si tratta di affidamento interno) sarebbe ampiamente viziata dal momento che l’ente accertatore non può notificare un verbale di multa dopo i 90 giorni decorrenti dall’accertamento semplicemente asserendo che il verbale è stato consegnato in ritardo all’incaricato (peraltro un dipendente dell’ente e non un terzo – in pratica sarebbe come suonarsela e cantarsela …) o producendo una relata di consegna al messo non registrata con numero di protocollo generale, unica prova per mezzo della quale è possibile risalire alla data effettiva di affidamento del plico per la notifica al sanzionato.

30 Dicembre 2018 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Termine di decorrenza per impugnare il verbale di multa e termine per verificare il rispetto dei 90 giorni dalla data di commessa infrazione entro cui deve essere effettuata la notifica del verbale di multa
Ho un dubbio e spero voi possiate aiutarmi a dissiparlo: ho commesso un'infrazione in data 15/09/18 e mi è arrivata la raccomandata con il verbale di contestazione in data 24/12/18. Nella relazione di notifica del verbale c'è scritto che l'atto mi è stato notificato ma non si capisce bene la data. Ho due domande: innanzitutto se è quella la data che devo considerare per il calcolo dei 90 giorni entro i quali posso fare ricorso contro la multa, e quindi se è quella la data che indica che il verbale sia stato dato in affidamento alle poste (anche se non ...

Il termine dei 90 giorni entro i quali il verbale di multa deve essere notificato all'obbligato decorre dalla data di accertamento dell'infrazione ma finisce in coincidenza con la data di spedizione del verbale o in coincidenza con la data di consegna del verbale?
In data 13/10/2018 mi è stata elevata una multa per violazione al Codice della strada: la data di spedizione del comando vigili urbani è 21/12/2018, la data nella busta verde è 15/01/2019: visto che sono trascorsi 94 giorni fra la data dell'infrazione e la data della busta verde posso fare ricorso? Premetto che ho chiesto al comando vigili urbani e mi hanno riferito che la data che fa fede per i 90 giorni è quella di spedizione del comando vigili all'ufficio postale. Cosa faccio visto che sono 181 euro? ...

Ho ricevuto la notifica di un verbale di multa per eccesso di velocità tramite autovelox dopo 123 giorni dall'infrazione
Ho ricevuto una multa per eccesso di velocità tramite autovelox avvenuto in data 27/10/2018 e accertata in data 29/10/18: la multa mi è stata notificata a casa il 1/3/2019 e dal comando risulta essere stata consegnata all'ufficio postale in data 16/11/18. Posso fare ricorso al Prefetto o non ci sono gli estremi? È possibile che siano passati 123 gg da quando è stata commessa l'infrazione e la notifica? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La notifica del verbale di multa al sanzionato deve essere perfezionata entro 90 giorni dall’accertamento dell’infrazione