Successione con minore coerede - Se il minore è prossimo a compiere i 18 anni è possibile in qualche modo evitare la procedura di accettazione con beneficio di inventario ed il coinvolgimento del tutore designato?

Caso di successione con un minore tra gli eredi (nella specifico moglie deceduta con marito, figlio maggiorenne ed altro figlio minorenne). Nel caso in cui al minore, alla data del decesso della madre mancassero solo alcuni mesi al raggiungimento della maggiore età é possibile, onde evitare le ingenti spese previste per l'accettazione dell'eredità obbligatoriamente (per il minore) con beneficio d'inventario (spese legale, imposte di registrazione e trascrizione, costo del cancelliere/notaio che venga a fare materialmente l'inventario, parliamo insomma di migliaia di euro) é possibile non procedere ad alcun adempimento (dopo la richiesta al giudice tutelare ad essere autorizzati ad accettare l'eredità con beneficio d'inventario a nome del minore) ed attendere il compimento dei 18 anni e poi fare una normale successione con accettazione immediata dell'eredità, anche da parte del figlio ormai diventato maggiorenne, senza dover piú passare per il Tribunale e tutte le pastoie ad esso collegate?

La normativa vigente prevede che l'accettazione con beneficio di inventario del minore sia perfezionata entro tre mesi dal decesso del de cuius. Pertanto, spazi di manovra, per evitare gli adempimenti burocratici da lei richiamati, possono essere evitati se, e solo se, in tale spazio temporale il minore acquisisce la maggiore età.

1 agosto 2018 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

successione eredità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Accettazione con beneficio di inventario - Può essere opposta dall'erede anche per le imposte di successione e catastale da versare all'erario
La limitazione della responsabilità dell'erede per i debiti ereditati, derivante dall'accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario, è opponibile a qualsiasi creditore, ivi compreso l'erario. Quest’ultimo, di conseguenza, pur potendo procedere alla notifica dell'avviso di liquidazione nei confronti dell'erede, non può liquidare od esigere il versamento dell'imposta ipotecaria, catastale o di successione ...
Nessuna azione esecutiva promossa dai creditori del defunto è possibile contro chi accetta l'eredità con beneficio di inventario
Una volta trascritta l'accettazione dell'eredità con beneficio di inventario non è più possibile l'esecuzione individuale contro chi ha accettato con beneficio di inventario e sui suoi beni. Tanto alla luce del condiviso principio, affermato dalla giurisprudenza di legittimità, secondo cui l'erede che abbia accettato l'eredità con beneficio di inventario non ...
Rinuncia eredità con beneficio di inventario - i creditori possono chiedere di abbreviare il termine decennale per l'accettazione
A tutela dei creditori del de cuius e a tutela dei creditori nei confronti del chiamato all'eredità che accetta con beneficio di inventario, la legge mette a disposizione uno strumento molto efficace, il cui scopo è quello di abbreviare il termine decennale per l'accettazione. L'articolo 481 del codice civile può ...
Debiti ereditari e beneficio di inventario
Il beneficio di inventario consente all'erede di tenere distinto il proprio patrimonio da quello del defunto. Il "beneficio di inventario" è un istituto che consente all'erede di tenere distinto il proprio patrimonio da quello del defunto (articolo 490 del Codice civile). Questo istituto è opportuno nei casi in cui l'erede ...
Decreto ingiuntivo notificato all'erede per i debiti del de cuius - L'eventuale successiva accettazione con beneficio di inventario può essere eccepita dinanzi al giudice dell'esecuzione
Com'è noto, l'effetto del beneficio d'inventario consiste nel tenere distinto il patrimonio del defunto da quello dell'erede: di conseguenza, l'erede non è tenuto al pagamento dei debiti ereditari oltre il valore dei beni a lui pervenuti. Se il patrimonio non è sufficientemente capiente, i creditori del defunto, ancora non soddisfatti, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca