Se circolo con un veicolo sottoposto a fermo amministrativo corro il rischio di un sequestro?

Domanda di LMorandi
9 settembre 2017 at 15:07

Dalle informazioni che ricavo da questo stesso sito, mi sembra di capire che la circolare del Ministero dell'Interno numero m/6326150 del 25 gennaio 2008 abbia modificato le disposizioni relative al sequestro dei veicoli circolanti in fermo amministrativo, basandosi su un parere dell'Avvocatura dello Stato. Cito il testo della circolare:

"[...] In proposito, l'Organo legale sostiene che, nel caso di accertamento della violazione del combinato disposto dell'articolo 86, comma 3, del DPR numero 602/73 con l'articolo 214, comma 8 del C.d.s, gli organi di polizia debbano elevare verbale di contestazione, applicando la sola sanzione pecuniaria, senza procedere al sequestro del veicolo. Gli stessi devono poi trasmettere il verbale di accertamento della violazione al concessionario della riscossione che ha disposto il "fermo fiscale", al fine di consentire il pignoramento del veicolo. In ogni caso competente a valutare eventuali ricorsi di merito è il Prefetto.

L'orientamento così espresso, seppur basato su argomentazioni non del tutto pacifiche, tuttavia, risolve, in via definitiva, dubbi e perplessità in ordine all'applicazione della sanzione accessoria della confisca, prevista dalla recente modifica dell'articolo 214, comma 8, del C.d.s., nell'ipotesi di violazione dell'articolo 86, comma 3, del DPR numero 602/73.

Alla luce di quanto premesso, si ritiene opportuno uniformare l'attività sanzionatoria al citato parere dell'Avvocatura Generale."

Chiedo: che cosa accade, dunque, in concreto, in caso di violazione del fermo amministrativo accertato dall'autorità? Oltre all'elevazione della sanzione pecuniaria, l'auto viene portata in deposito oppure viene lasciata in custodia del proprietario? Eventualmente, nel caso in cui il veicolo resti in custodia del proprietario, dopo quanto tempo dall'accertamento della violazione interviene il pignoramento del veicolo e con quali modalità? Una volta eseguito il pignoramento, è ancora possibile pagare ciò che si deve e liberare il veicolo dai vari gravami (pignoramento e fermo)?

Risposta di Giuseppe Pennuto
9 settembre 2017 at 15:37

Innanzitutto, un grazie per il competente, attento e circostanziato contributo: abbiamo provveduto ad inserire i contenuti, da lei correttamente segnalati, fra quelli ormai datati.

Attualmente l'articolo 214 del Codice della strada dispone che, quando oggetto della sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo è un ciclomotore o un motociclo, l'organo di polizia che procede al controllo e rileva l'esistenza del provvedimento in corso, dispone il sequestro, con la rimozione del veicolo ed il suo trasporto in un apposito luogo di custodia.

Se, invece, il veicolo non è un ciclomotore, il proprietario viene nominato custode, gli agenti fanno cessare la circolazione del veicolo e provvedono alla sua collocazione (a spese del proprietario) in un luogo, non sottoposto a pubblico passaggio, di cui il proprietario abbia la disponibilità perché lo custodisca a proprie spese.

Sul veicolo viene collocato un sigillo, che, decorso il periodo di fermo amministrativo, è rimosso a cura dell'ufficio da cui dipende l'organo di polizia che ha accertato la violazione. Il documento di circolazione è trattenuto presso l'organo di polizia, con menzione nel verbale di contestazione.

All'autore della violazione che rifiuti di trasportare o custodire, a proprie spese, il veicolo, secondo le prescrizioni fornite dall'organo di polizia, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da un minimo di 777 euro ad un massimo di 3.114, nonché la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. In questo caso, l'organo di polizia che procede al fermo dispone il sequestro e la rimozione del veicolo ed il suo trasporto in un apposito luogo di custodia. Al proprietario viene successivamente chiesto il pagamento ed il recupero delle spese di custodia.

Resta confermato che si può rateizzare il debito per cui è stato iscritto fermo amministrativo. Il provvedimento di fermo amministrativo viene sospeso (non cancellato) con il pagamento della prima rata e ripristinato in caso di non regolarità nei pagamenti rateali successivi. Per poter rimuovere i sigilli o dissequestrare il veicolo (nel caso di ciclomotore o motoveicolo o quando ci si oppone a custodire l'autoveicolo) è necessario che il proprietario abbia saldato l'intero debito e l'agente della riscossione abbia provveduto a cancellare il provvedimento precedentemente iscritto.


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum

fermo amministrativo

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Circolare con veicolo sottoposto a fermo amministrativo non è reato
La circolazione del veicolo sottoposto al fermo amministrativo, posta in essere dal proprietario di cui il bene è affidato in custodia, concreta l'ipotesi del reato di sottrazione di cose sottoposte a sequestro disposto nel corso di un procedimento penale o dall'autorità amministrativa, sanzionata dal codice penale (articolo 334). Tuttavia, secondo ...
Circolare con veicolo sottoposto a fermo amministrativo? - Non è reato
Circolate con un mezzo di trasporto su cui è disposto un sequestro amministrativo? Non rischiate la sanzione penale. Chi circola abusivamente con un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo effettua soltanto l'illecito amministrativo, disciplinato dal'articolo 213 del C.d.s, e non anche il delitto di sottrazione di cose sottoposte a sequestro, previsto ...
Veicolo non assicurato sottoposto a sequestro - La circolazione abusiva non costituisce reato
Come è a tutti noto, i veicoli non possono circolare senza la copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi: chiunque circola senza la copertura assicurativa è soggetto ad una sanzione amministrativa, viene disposto il sequestro amministrativo (confisca) del veicolo e il conducente è nominato custode con l'obbligo di depositare ...
Quando Equitalia può disporre il fermo amministrativo sul veicolo del debitore
Decorso inutilmente il termine 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale, Equitalia può disporre il fermo dei beni mobili del debitore o dei coobbligati iscritti in pubblici registri, dandone notizia alla direzione regionale delle entrate ed alla regione di residenza. La procedura di iscrizione del fermo di beni mobili registrati ...
Fermo amministrativo sul veicolo di proprietà del debitore – Se già iscritto si potrà ottenere la sospensione del provvedimento chiedendo la rateazione del debito e pagando la prima rata
Equitalia, ricevuta la richiesta di rateazione, può iscrivere ipoteca sull'immobile di proprietà del debitore o disporre il fermo amministrativo sul suo veicolo, solo nel caso di mancato accoglimento della richiesta, ovvero di decadenza dal beneficio della rateazione che si verifica se non pagano 5 rate anche non consecutive. Tuttavia, prosegue ...

Spunti di discussione dal forum

Cosa succede se si circola con veicolo sottoposto a fermo amministrativo e si viene fermati per un controllo?
Nel caso in cui si circoli con un veicolo sottoposto a fermo amministrativo e si venga fermati dalle autorità, viene elevata sanzione amministrativa da circa 700 fino a circa 3000 euro, inoltre è previsto il pignoramento del veicolo. Qualcuno potrebbe spiegare esattamente come funziona questo pignoramento? La custodia del veicolo…
Fermo amministrativo e istanza di rateazione negata – Cosa succede adesso?
Ho subito un fermo amministrativo su un veicolo di mia proprietà l'istanza di rateazione di quanto richiesto da Equitalia è stata rigettata. Non essendo in grado di versare in un'unica tranche quanto richiesto da Equitalia sarò obbligato a subire il fermo evitando di circolare con quel veicolo. Il mio dubbio…
Possibile vendere all’estero veicoli su cui è stato disposto il fermo amministrativo?
Un veicolo sottoposto a fermo amministrativo può essere liberamente venduto, informando l'acquirente della presenza del fermo stesso. Se l'acquirente fosse una persona fisica o giuridica straniera, il veicolo potrebbe comunque essere venduto, col solo problema di non poter effettuare al PRA la radiazione per definitiva esportazione, ma potendo registrare la…
Preavviso di fermo su un mio veicolo per multe non pagate prese con l’altro mio veicolo – Equitalia può scegliere il bene su cui iscrivere fermo amministrativo?
Ho 2 automobili: Equitalia mi manda una cartella con preavviso di fermo su un nuovo veicolo (immatricolato nel febbraio 2016) dove chiede di pagare 2 multe e il bollo risalenti al 2013 e relativi al vecchio veicolo. Penso che ci sia qualcosa che non va: perchè multe a una automobile…
Prescrizione di una cartella Equitalia originata da multe e da tasse il cui mancato pagamento ha determinato iscrizione di fermo amministrativo sul veicolo di proprietà del debitore
Nel 2010 hanno sottoposto in veicolo a fermo amministrativo, dopo di che non ci sono più state notifiche per il pagamento delle cartelle. Ora mi chiedo, visto che per alcune di queste, come le multe, la prescrizione è di 5 anni, ora posso con l'autotutela chiedere la cancellazione del debito…

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti