Saldo Imu non pagato - Come posso fare per evitare sanzioni?

A causa di problemi economici consistenti, non sono riuscito a versare la seconda rata del saldo IMU, che scadeva il 18 dicembre 2017.

Vorrei pagare in seguito, evitando però di pagare troppo di sanzioni.

Innanzitutto, vorrei sapere quanto dovrei pagare di multa in merito alle tempistiche del pagamento.

Poi vorrei sapere se c'è qualche espediente per evitare di spendere troppo.

Secondo la normativa, chi non esegue, in tutto o in parte, alle prescritte scadenze, i versamenti in acconto, i versamenti periodici, il versamento di conguaglio o a saldo dell'imposta IMU risultante dalla dichiarazione, detratto in questi casi l'ammontare dei versamenti periodici e in acconto, ancorchè non effettuati, è soggetto a sanzione amministrativa pari al trenta per cento di ogni importo non versato, anche quando, in seguito alla correzione di errori materiali o di calcolo rilevati in sede di controllo della dichiarazione annuale, risulti una maggiore imposta o una minore eccedenza detraibile.

Per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a novanta giorni, la sanzione di cui al primo periodo è ridotta alla metà .

Salva l'applicazione dell'articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a quindici giorni, la sanzione di cui al secondo periodo è ulteriormente ridotta a un importo pari a un quindicesimo per ciascun giorno di ritardo.

Comunque, chi non è riuscito a versare il saldo Imu e Tasi entro la data di scadenza (18 dicembre per il 2017) è soggetto a sanzioni, ma può mettersi in regola grazie al ravvedimento operoso. C’è un anno di tempo per regolarizzare, ma prima si paga, meno sanzioni si applicano.

Il ravvedimento operoso è utilizzabile solo se la violazione non sia stata già contestata e comunque non siano iniziate attività amministrative di accertamento delle quali il contribuente abbia avuto formale informativa.

In caso di ravvedimento, le sanzioni e gli interessi vanno versati sommandoli all'imposta e quindi con lo stesso codice tributo.

Ci sono quattro tipologie di ravvedimento (il "Ravvedimento Medio" è stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2015) di cui le prime tre modificate nell'entità della sanzione dal DLgs 158/2015:

  • Ravvedimento Sprint: prevede la possibilità di sanare la propria situazione versando l'imposta dovuta entro 14 giorni dalla scadenza con una sanzione dello 0,1% giornaliero (in precedenza era 0,2%) del valore dell'imposta più interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale.
  • Ravvedimento Breve: applicabile dal 15° al 30° giorno di ritardo, prevede una sanzione fissa del 1,5% (in precedenza era 3%) dell'importo da versare più gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale.
  • Ravvedimento Medio: è applicabile dopo il 30° giorno di ritardo fino al 90° giorno, e prevede una sanzione fissa del 1,67% (in precedenza era 3,33% - sanzione minima ridotta ad 1/9) dell'importo da versare più gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale (Comma 637 Legge di Stabilità 2015).
  • Ravvedimento Lungo: è applicabile dopo il 90° giorno di ritardo, ma comunque entro i termini di presentazione della dichiarazione relativa all'anno in cui è stata commessa la violazione. In mancanza di Dichiarazione, nei casi in cui non c'è nuova dichiarazione, la data di riferimento è quella della scadenza del versamento. Prevede una sanzione fissa del 3,75% dell'importo da versare più gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale.

19 dicembre 2017 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

sanzioni per tributi locali
tributi locali

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Acquisto di auto usata » Qualche consiglio per evitare le truffe
Sono in procinto di acquistare un'automobile usata, visto che la mia vecchia vettura mi ha lasciato per strada, con il motore fuso. Non ho molto da spendere e non vorrei incorrere in truffe ed inganni. Insomma, con il mio budget, non mi posso permettere di sbagliare l'acquisto. Avete qualche suggerimento ...
Multa per guida senza patente - Quali sono le sanzioni?
Qualche giorno fa, sono stato fermato ad un posto di blocco dalla polizia stradale: mi hanno chiesto i documenti, io avevo tutto in regola, ma purtroppo avevo lasciato il portafoglio con la patente a casa. Per fortuna, mi hanno lasciato andare, facendomi una ramanzina e dicendomi però che la prossima ...
Tutor autostradale » Consigli per evitare la multa
Tutor autostradale per il rilevamento della velocità: conoscerlo per evitarlo. Ecco qualche consiglio per evitare la multa. Quasi tutti gli automobilisti lo conoscono, quasi tutti lo temono, ma pochi sanno come funziona. Parliamo del Sistema Informativo Controllo Velocità (SICV), più comunemente conosciuto come Tutor autostradale. E' , purtroppo, il dispositivo di ...
Sanzioni civili tributarie ed amministrative - trasmissibilità agli eredi
L'articolo 65, comma 1, del DPR 600/1973 (eredi del contribuente) recita gli eredi rispondono in solido delle obbligazioni tributarie il cui presupposto si è verificato anteriormente alla morte del dante causa. Ma, per fortuna l'articolo 8 del D.Lgs 472/1997, concernente "disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per le violazioni ...
Cinture di sicurezza » Diritti doveri e... sanzioni
I primi tentativi erano stati quelli di Edward J. Claghorn, che alla fine dell'Ottocento aveva ideato un complicato sistema di cinghie e ganci per mettere al sicuro le persone tenendole ancorate a un oggetto fisso, forse non si riferiva solo alle neonate automobili, ancora non così diffuse, e da George ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca