Rinuncia eredità del fallito e accettazione con beneficio dell’erede del fallito

Siamo in procinto di concludere una corposa vendita di una mia defunta parente; mio padre, fallito non meno di 15 anni fa, ha rinunciato all’eredità ed io, con beneficio d’inventario, mi appresto a concludere la vendita in quanto erede.

Il patrimonio proveniente dalla vendita che io andrò ad incassare è aggredibile dai debitori di mio padre?

I creditori del fallito, entro cinque anni dalla data dell’atto di rinuncia, possono, ex articolo 524 del codice civile, impugnare la rinuncia del debitore, facendosi autorizzare dal giudice ad accettare l’eredità in nome e in luogo del rinunciante, al solo scopo di soddisfarsi sui beni ereditari fino alla concorrenza dei loro crediti.

11 Luglio 2016 · Carla Benvenuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dove mi trovo?