Recesso anticipato contatto Invitalia


Ho ricevuto un finanziamento da Invitalia per l’apertura di un franchising. Come già descritto in un precedente topic sono stato abbandonato da una persona a me molto vicina che doveva fiancheggiarmi economicamente.

Se chiudo il negozio e partita iva anticipatamente ai 5 anni del contratto di finanziamento posso incorrere in conseguenze penali?

Visto che finora ho ricevuto soltanto l’erogazione del primo SAL di circa 40 mila euro avrei come debito soltanto quelli o tutto l’investimento previsto?

Qualora volessi un domani ricucire il debito Invitalia accetta saldo e stralcio?

Come sappiamo, non tutte le ciambelle, purtroppo, riescono col buco: nel suo caso, non è possibile ravvisare alcun comportamento fraudolento nella chiusura dell’attività intrapresa; se le cose sono andate male si tratta solo delle conseguenze di un’alea matrigna, che può accompagnare qualsiasi iniziativa imprenditoriale anche se basata su presupposti economicamente promettenti.

Pertanto, può tranquillamente calare la saracinesca, evitando l’aggravarsi dell’esposizione debitoria e limitando il danno ai soli 40 mila euro di finanziamento finora percepiti.

Sarà Equitalia ad occuparsi della riscossione coattiva: dunque, non sarà in alcun modo possibile sperare in soluzioni a saldo stralcio.

Ed allora, non resterà altro da fare che attendere un impiego e rimborsare il debito con l’eventuale pignoramento del 10% dello stipendio a favore di Invitalia.

3 Agosto 2015 · Chiara Nicolai



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Recesso anticipato contatto Invitalia