Mio fratello mi ha lasciato in un mare di debiti con Equitalia

Vi scrivo perchè ormai sono 2 notti che non riesco più a dormire: a gennaio 2015 ho aperto con ditta individuale intestata a me (un negozio in franchising con cui era possibile richiedere un prestito con Invitalia).

Dietro questa scelta si celava mio fratello (già imprenditore) che ha fatto si che questa azienda aprisse con lui alle mie spalle. Di questo il franchising era a conoscenza, anche perchè senza di lui non credo mi avrebbero fatto aprire. Lui ha contribuito per tutto l'investimento all'apertura del negozio (circa 10-12mila euro), il resto dei fornitori li abbiamo pagati coi soldi di Invitalia.

All'improvviso lui ha abbandonato tutto (senza dire nulla!) anche perchè i primi mesi le cose non giravano molto bene, siamo riusciti giusto a pagare i fornitori mese mese, anche perchè si lavorava solo sull'occasionale visto che lui era incaricato a fare il commerciale (cosa che non ha mai fatto) ed io l'operativo (come faccio tutt'ora). Morale della favola, ora non ho nessun mezzo economico per portare avanti il negozio; da gennaio partirà il mutuo invitalia e non posso pagare l'affitto. Mi sento la persona più ingenua e sciocca del mondo ad essermi fidato di MIO fratello. Forse l'unica nota positiva è che sono nullatenente. L'unica cosa che posso chiedervi è solo se Equitalia mi perseguiterà a vita qualora dovessi chiudere.

Visto che alla morte dei miei genitori (falli campare 100 anni) avrò una casa in eredità come posso fare per non farmela pignorare?

Visto che sicuramente non riuscirò a pagare i debiti che mi sono fatto rimarrò marchiato a vita? Mi dispiace essermi dilungato ma credetemi in questo momento ho il morale sottoterra.

Ereditata la casa, se lei andrà ad abitarla, Equitalia non potrà espropriarla: iscriverà ipoteca, questo sì, il che si tradurrà nell'impossibilità di venderla senza pagare il debito assunto con Invitalia.

Marchiato a vita è un'espressione eccessiva: quasi impossibile trovare oggi qualcuno che non sia indebitato con la Pubblica Amministrazione. L'invito è quello di non drammatizzare: la situazione è difficile, ma recuperabile.

Ad esempio se un giorno dovesse trovare un lavoro da dipendente, Equitalia potrà pignorarle lo stipendio, ma nella misura massima del 10% se la sua retribuzione non supera i 2 mila e 500 euro.

Ed allora, diciamo che è grigia ma non proprio nera: la casa non gliela toglie nessuno e, trovato un lavoro, potrà scontare il debito con una rata mensile pari al 10% dello stipendio, che è un peso senz'altro sostenibile nel tempo.

27 luglio 2015 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

ipoteca Equitalia o ADER
pignoramento Equitalia o ADER
riscossione coattiva INVITALIA

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Coppie di fatto » escluso il diritto alla restituzione di quanto versato al compagno
La Cassazione si è recentemente espressa in materia di coppie di fatto con la sentenza del 22 gennaio 2014, numero 1277, con la quale ha ribadito il principio secondo cui le eventuali attribuzioni patrimoniali fatte al compagno convivente non possono essere richieste indietro al momento della cessazione del rapporto. Secondo ...
Dequalificazione e mobbing - Il danno esistenziale deve essere provato
Il danno esistenziale si fonda sulla natura non meramente emotiva ed ulteriore (propria del danno morale), ma oggettivamente accettabile del pregiudizio, attraverso la prova di scelte di vita diverse da quelle che si sarebbero adottate se non si fosse verificato l'evento dannoso. Il danno esistenziale, infatti, essendo legato indissolubilmente alla ...
Famiglia di fatto » Il proprietario dell'immobile non può cambiare la serratura per mandare via la compagna del comodatario
Novità sul riconoscimento della famiglia di fatto: il proprietario dell'immobile non può cambiare la serratura per mandare via la compagna del comodatario. Infatti, il proprietario della casa data in comodato a un parente non può cambiare la serratura mentre questo è in ospedale privando la sua compagna del possesso dell'immobile ...
Garanzia legale e chiamata per riparazione - a pagamento o gratuita?
Tre settimane fa ho comperato una lavastoviglie in un centro commerciale, presso un negozio di elettrodomestici di una grande catena, di cui non cito il nome. L'altro ieri mi sono accorto che l'oggetto perdeva acqua dalla guarnizione e presenta un guasto. Visto che è ancora, chiaramente, coperto da garanzia legale, ...
Stop alla dogana senza visto? » Agenzia di viaggi tenuta al risarcimento danni
L'agenzia di viaggi rischia di pagare il risarcimento danni se, al momento del viaggio di nozze esotico, la moglie extracomunitaria del cittadino italiano è bloccata alla dogana del Paese straniero per la mancanza del visto d'ingresso. Infatti, la compagnia è responsabile se a uno dei due coniugi viene negato l'ingresso ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca