Licenziamento per superamento del periodo di comporto a seguito di malattia e Reddito Di Cittadinanza

Sono percettore di Reddito Di Cittadinanza (RDC) e sono stato chiamato per un lavoro nel settore ristorazione (Cuoco): purtroppo soffro di psoriasi soprattutto alle mani, ferite e lesioni, patalogia non riconosciuta dall’Inps che non mi consente di entrare in contatto con alimenti tipo sale, limone, aceto, detersivi etc .Se dovessi mettermi in malattia, e superare anche il cosiddetto comporto, se dovessi essere licenziato, potrei rifare richiesta di RDC?

Ho diritto a qualche altra forma alternativa di sostegno al reddito?

L’articolo 2, comma 3 del decreto legge 4/2019 (disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni) dispone che non ha diritto al Reddito di cittadinanza (Rdc), il componente del nucleo familiare disoccupato a seguito di dimissioni volontarie, nei dodici mesi successivi alla data delle dimissioni, fatte salve le dimissioni per giusta causa.

Il licenziamento per superamento del periodo di comporto in seguito a malattia non può essere assimilato a licenziamento a seguito di dimissioni volontarie.

In caso di licenziamento per superamento del periodo di comporto, potrà comunque fruire, prima di presentare domanda di Rdc (o contestualmente se ne ricorrono i requisiti) dell’indennità di disoccupazione NASpI, che è corrisposta mensilmente per un numero di settimane pari alla metà delle settimane contributive presenti negli ultimi quattro anni.

4 Dicembre 2019 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Superamento del periodo di comporto e impugnazione del licenziamento
Il recesso del datore di lavoro per superamento, da parte del lavoratore, del periodo di comporto ("secco" o "frazionato") costituisce una ipotesi del tutto peculiare di cessazione del rapporto di lavoro: non è dovuta nè ad un fatto dell'azienda, nè, propriamente, ad un fatto o colpa propri del lavoratore, ma piuttosto all'impossibilità di quest'ultimo di assicurare con sufficiente continuità la propria prestazione. Essa è regolata in una norma speciale, ossia l'articolo 2110, comma 2, del Codice civile, secondo cui: In caso di infortunio, di malattia, di gravidanza o di puerperio, se la legge [o le norme corporative] non stabiliscono forme ...

Lavoro e periodo di comporto » Nel calcolo vanno inclusi anche i giorni festivi
Lavoro e licenziamento: Il periodo di comporto include i giorni festivi. Nel calcolo del periodo di comporto vanno considerati anche i giorni festivi, se in quelli antecedenti o successivi il lavoratore è rimasto in malattia, in quanto si presume che la situazione clinica sia rimasta inalterata. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 20106/14. Per chi non lo sapesse, per comporto si intende quel periodo, la cui durata massima è fissata dai contratti collettivi, durante il quale il lavoratore assente per malattia ha diritto alla conservazione del posto di lavoro. Ebbene, a parere degli Ermellini, nel ...

Licenziamento in corso di fruizione del reddito di cittadinanza
Vi contatto perché sono percettore di reddito di cittadinanza avendo un lavoro part-time di 20 ore settimanali mi è stato concesso, a marzo 2019, reddito di cittadinanza come integrazione. Ho rinnovato il modello isee dsu i primi giorni di gennaio 2020: purtroppo il 27 gennaio sono stato licenziato. Devo richiedere la NASpI. Nel mio caso pur avendo rinnovato isee gennaio 2020 mi tocca richiedere isee corrente? Devo fare di nuovo la domanda di reddito cittadinanza? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Licenziamento per superamento del periodo di comporto a seguito di malattia e Reddito Di Cittadinanza