Nucleo familiare di una coppia di conviventi con figlio comune ma registrati in famiglie anagrafiche diverse

Sono legalmente separato con atto giudiziale e ho una nuova compagna con la quale ho avuto un figlio: il bambino è stato da me riconosciuto ed è fiscalmente a mio carico essendo la mia compagna disoccupata. Quando il bambino aveva circa 6 mesi, mi sono trasferito in appartamento con loro (quindi stesso indirizzo di residenza) indicando nella domanda il trasferimento con carattere di ospitalità.

Nello stesso appartamento vive anche la madre della mia compagna. Da chi è composto il mio nucleo familiare ai fini ISEE?

Nel caso in cui la mia compagna non rientri nel mio nucleo familiare, da chi è composto il suo nucleo familiare?

Il mio dubbio nasce soprattutto dal fatto di avere un bambino insieme: il bimbo dovrebbe far parte del mio nucleo familiare perchè fiscalmente a mio carico, ma nello stesso tempo immagino faccia parte della famiglia anagrafica della mia compagna, quindi dovrebbe far parte anche del suo nucleo familiare. Quindi?

Nel caso in cui invece la mia compagna rientri nel mio nucleo familiare, sua madre anche ne farebbe parte?

Diciamo, innanzitutto, che la situazione anagrafica qui riportata e denunciata allo stato civile è anomala: infatti più soggetti dimoranti nella medesima unità abitativa possono dar luogo a più famiglie anagrafiche distinte e autonome, purchè fra tali soggetti non intercorrano vincoli di parentela. Ora, l’aver sottoscritto che a madre e figlio veniva concesso il trasferimento nella casa occupata dal soggetto ivi già residente, adducendo a motivo lo spirito di ospitalità, costituisce una dichiarazione palesemente mendace dal momento che fra padre e figlio riconosciuto esiste un vincolo di parentela.

Dunque, a seguito di eventuali accertamenti, la famiglia anagrafica residente nell’unità abitativa dovrebbe essere una sola: madre, figlio e padre che ha riconosciuto il figlio, indipendentemente dall’esistenza, o meno, di vincoli affettivi fra padre e madre del bambino.

Se vogliamo metterla in altro modo, due soggetti di sesso diverso possono risiedere presso la medesima unità abitativa dando luogo a due famiglie anagrafiche (certificazione dello stato di famiglia) distinte, ciascuna composta da un unico elemento, fino a quando la femmina della coppia genera un figlio ed il maschio lo riconosce. Dal momento del riconoscimento la famiglia anagrafica diviene una, ed una sola. A quel punto, pur non essendo necessario dar vita ad una convivenza di fatto, la famiglia anagrafica non può che essere unica.

Fatta questa premessa, ritorniamo ad esaminare il quesito posto: al momento, dalle risultanze delle registrazioni anagrafiche, esistono due famiglie anagrafiche. Una formata da madre e figlio, l’altra formata dal padre.

E il nucleo familiare qual è? Sempre ricordando che qui si parte da una situazione illegittima, suscettibile delle conseguenze previste dall’articolo 76 del DPR 445/2000, tutto dipende dal beneficio a cui si concorre con la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE).

Qualora si trattasse di agevolazioni (asilo nido, mensa scolastica) rivolte al minore, il nucleo familiare è formato da madre e figlio, ma è necessario dichiarare la presenza del padre non convivente con il minore (nel senso di incluso in uno stato di famiglia diverso dallo stato di famiglia del minore) se non si vuole incorrere in ulteriori dichiarazioni mendaci.

Tuttavia, essendo il padre del bambino già coniugato (benché separato legalmente), l’ISEE minorenni verrà calcolato non includendo il padre nel nucleo familiare del figlio (come dovrebbe essere a norma di legge), ma aggiungendo a reddito e patrimonio della madre una componente aggiuntiva che tenga conto anche del reddito e del patrimonio del padre.

23 Agosto 2019 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Due famiglie anagrafiche conviventi nella medesima unità abitativa - Nuclei familiari e reddito di cittadinanza
Il mio nucleo familiare e stato di famiglia è composto solo dalla scrivente e da mio figlio minorenne: sono divorziata da oltre un anno e residente con mio figlio in un alloggio comunale ed ho già avuto dall'INPS il mio relativo ISEE / 2019. La domanda è questa, assieme a me convive un altro uomo, nel caso prendesse la residenza nel mio stesso appartamento, questo soggetto è considerato "nucleo familiare" a sé stante e potrebbe avere un suo ISEE allo scopo di ottenere un suo reddito di cittadinanza? ...

Famiglia anagrafica e nucleo familiare per una coppia di coniugi non conviventi
Io e la mia compagna stiamo effettuando le pratiche per il matrimonio in Comune rito civile: attualmente abbiamo le residenze diverse, io da solo e la mia compagna non ha mai cambiato la residenza dalla nascita, e quindi risulta ancora con i suoi genitori. L'articolo 144 del codice civile prevede che i coniugi concordino tra di loro l'indirizzo della vita familiare e fissano la residenza della famiglia secondo le esigenze di entrambi. Per motivi personali la mia compagna non può cambiare residenza, e quindi risulta domiciliata presso la mia residenza. Se per esigenze lavorative di entrambi noi futuri coniugi l'indirizzo ...

Nucleo familiare di soggetti non conviventi con figlio in comune
Ho problemi con Equitalia e la possibilità che si paventa con la rottamazione mi ridà un p'di luce. Premetto che per motivi legati proprio a questi problemi ho perso tutti i clienti ed ho reddito pari a zero. Convivo con la mia compagna con cui ho un figlio. Lei domicilia con il nostro figlio per motivi di lavoro in altra città. La condizione di residenza insieme e stesso stato di famiglia, però in questo frangente sarebbe deleterio per me in quanto non potrei facilmente accedere alle condizioni migliori della futura rottamazione. Vi chiedo se nel caso di un eventuale ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Nucleo familiare di una coppia di conviventi con figlio comune ma registrati in famiglie anagrafiche diverse