Mutuo cointestato con ex compagna per la ristrutturazione della casa paterna

Io e la mia ex compagna, tre anni fa, abbiamo acceso un mutuo cointestato per la ristrutturazione della casa paterna, in questo caso proprietario dell’immobile mio padre, mutuo le cui rate sono sempre state pagate da me: ora lei mi ha lasciato da circa due anni, e pretende di doverla sciogliere dal mutuo, io ci sto provando in tutti i modi ma non è semplice, sto provando a sostituire il mutuo con altra banca.

Mi chiedevo potrebbe in qualche modo farmi causa chiedendo di dovergli intestare parte della casa? Essendo solo intestataria di un mutuo di ristrutturazione, con casa di proprietà di mio padre ed ipotecata con la banca, ha dei diritti sulla proprietà dell’immobile?

L’impegno di accettare la cointestazione del mutuo finalizzato alla ristrutturazione della casa di proprietà del padre del proprio compagno, rappresenterebbe sicuramente una donazione di valore rilevante, qualora la cointestataria avesse pagato personalmente il 50% della rata, circostanza che avrebbe comportato un impoverimento per la donante (la ex compagna) ed un arricchimento per i donatari (ex compagno e suo padre).

Trattandosi di un atto pubblico per notaio, quindi ben documentato, la responsabilità assunta negli ultimi tre anni, nel rimborso del mutuo mutuo ipotecario, potrebbe motivare l’ex compagna a chiedere al giudice un indennizzo per l’arricchimento, senza giusta causa, conseguito dal proprietario della casa ristrutturata e da suo figlio, legato da relazione affettiva con il soggetto che ha subito l’impoverimento.

Rischio che, tuttavia, non potrà realizzarsi nella fattispecie, qualora l’altro cointestatario del mutuo fosse in grado di dimostrare che le rate sono state sempre effettivamente pagate esclusivamente da lui stesso.

Conviene tuttavia procedere, in tempi stretti, all’accollo liberatorio in capo a padre e figlio della quota di mutuo intestato all’ex compagna del figlio del proprietario dell’unità abitativa ristrutturata con il mutuo. Anche se, trattandosi di mutuo cointestato, la cosa non è affatto semplice: alla fine la soluzione sarà quella di contrarre un altro prestito con il quale estinguere anticipatamente la quota intestata all’ex compagna.

24 Maggio 2022 · Annapaola Ferri



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti