Accollo del mutuo cointestato per poter fruire delle detrazioni fiscali per l’intero importo degli interessi passivi

Ho acquistato la prima casa con mutuo cointestato con i miei genitori: la casa è intestata a me al 100% e gli intestatari del mutuo siamo io, mia madre e mio padre. Le rate sono addebitate su un c/c intestato solo a me. Il mutuo è garantito da ipoteca sull’immobile. Essendo deceduto mio padre, posso richiedere alla banca di accollarmi interamente il mutuo, escludendo gli altri eredi, visto che la casa é intestata solo a me e che di fatto pago solo io le rate? Se la banca rifiutasse l’accollo, é possibile accollarmi il mutuo con una scrittura privata con gli altri eredi ed usufruire quindi dell’intera detrazione degli interessi sul mutuo nel 730?

Nella situazione descritta, la banca non avrà alcuna difficoltà a concedere l’accollo non liberatorio del mutuo ipotecario al figlio proprietario dell’immobile: la quota di mutuo intestato alla madre passerà al figlio, mentre la madre assumerà il ruolo di garante del mutuo.

23 Maggio 2019 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accollo ad uno solo degli eredi del mutuo ipotecario concesso al de cuius per poter fruire delle detrazioni fiscali per l'intero importo degli interessi passivi
Ho un mutuo cointestato con i miei genitori, stipulato per l'acquisto della prima casa intestata solo a me: le rate del mutuo sono sempre state pagate interamente tramite addebito su un C/C intestato solo a me. E' deceduto mio padre e vorrei sapere se esiste un modo per accollarmi interamente il mutuo e poter usufruire della detrazione massima degli interessi da 730. Se faccio richiesta alla banca, credo non accetterebbe, in quanto preferisce avere più debitori su cui rivalersi. Esiste un modo per accollarmi il mutuo tramite un accordo con gli altri eredi? ...

Mutuo al 50% poi separazione e accollo interno - Come vengono ripartite le detrazioni degli interessi passivi?
Io e mia moglie avevamo una casa in comproprietà per la quale avevamo contratto un mutuo al 50%. Poi ci siamo separati ed io ho successivamente acquisito l'intera proprietà. Nell'accordo di separazione consensuale, a cui è stata allegata una scrittura privata, io ho assunto l'impegno di accollarmi l'intero mutuo e pago attualmente tutta la rata mensile. Non è stato, però, richiesto l'accollo alla banca, per la quale la mia ex risulta mutuataria. Chiedo di sapere come, nella situazione appena descritta, bisogna ripartire la detrazione fiscale degli interessi passivi del mutuo. ...

Mutuo al 50% poi separazione e accollo interno – Come vengono ripartite le detrazioni degli interessi passivi?
Gli interessi passivi sul mutuo ipotecario stipulato per l'abitazione principale da entrambi i coniugi comproprietari dell'immobile possono essere detratti interamente dal coniuge che, a seguito di separazione, per effetto dell'atto di trasferimento di diritti immobiliari in esecuzione di decreto di omologazione di separazione consensuale tra coniugi, è diventato proprietario esclusivo dell'immobile e si è accollato - secondo lo schema del cosiddetto "accollo interno" - le residue rate di mutuo, anche se non c'è stata alcuna modifica del contratto di mutuo stipulato con l'istituto di credito, che continua a risultare cointestato ad entrambi i coniugi. Questo vale a condizione che l'accollo, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Accollo del mutuo cointestato per poter fruire delle detrazioni fiscali per l’intero importo degli interessi passivi