Accordo transattivo a saldo stralcio concluso con creditore successivamente fallito

Argomenti correlati:

Ho ricevuto lettere recupero crediti, senza raccomandata, da una società di Napoli che opera per una banca fallita: con tale istituto di credito avevo a suo tempo concordato un accordo saldo e stralcio per chiudere una controversia relativa ad uno scoperto di conto corrente. Stabilito L importo da pagare si era, conseguentemente, bloccato il pagamento degli interessi. Purtroppo al momento di concretizzare l’accordo, la banca falliva. Successivamente, dopo oltre 1 anno di silenzio, iniziano ad arrivarmi lettere di questa società che pretende non solo il pagamento del debito conteggiando interessi che , di fatto erano stati bloccati dall’accordo raggiunto con la banca, ma anche senza nulla spiegare del subentro al titolo dei debito vantato. Inoltre, le comunicazioni arrivano senza riscontro di una raccomandata. Cosa posso rispondere ? Hanno titoli x vantare una richiesta di rimborso? Sopratutto e legale pretendere interessi quando era stato raggiunto un accordo per il blocco con l’istituto di credito prima del fallimento ? Mi conviene rivolgermi ad un legale?

Deve chiedere, a chi esige di riscuotere il credito, copia della documentazione che legittima la pretesa: nella fattispecie, non si tratterà di copia del contratto di cessione, bensì del decreto giudiziale con cui vengono assegnati al nuovo soggetto i crediti vantati dalla banca fallita.

Per il resto, purtroppo, la giurisprudenza consolidata ritiene che un accordo transattivo a saldo stralcio perfezionato con il vecchio creditore non costituisca novazione qualora i pagamenti non risultino integralmente eseguiti: tuttavia potrà senz’altro chiedere, al nuovo creditore, un estratto conto cronologico che mostri come dal debito residuo dovuto al vecchio creditore sia venuta a formarsi la somma attualmente pretesa, con il dettaglio degli interessi moratori applicati.

7 Febbraio 2019 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accordo transattivo a saldo stralcio - L'importo calcolato dal creditore (eventualmente gonfiato da una non corretta applicazione degli interessi di mora e legali) non è novativo
Qualche giorno fa sono stato contattato da una società di recupero crediti per conto di Banca Ifis relativamente ad un debito che secondo loro è arrivato a 26 mila euro. La consulente mi dice al telefono che la banca sarebbe disponibile ad un saldo e stralcio, così mi sono preso qualche giorno, ho cercato tutto quello che potevo racimolare e ho fatto telefonicamente la mia proposta, 6500€ in un'unica soluzione. Mi hanno richiamato dicendo che la banca ha accettato la proposta è che andava messa nero su bianco, ed è qui che iniziano i miei dubbi. La società mi manda ...

Cessione del credito accordo transattivo a saldo stralcio e debito rinunciato - Va bene uguale se il creditore scrive nell'accordo che rinuncia espressamente alla differenza fra debito originario e importo concordato a saldo stralcio?
In relazione alla vostra risposta di ieri, ho comunicato a banca Ifis le mie perplessità riguardo alla posizione debitoria che potrebbe non essendo estinta totalmente, al termine del pagamento totale del debito con l'accordo transattivo, mi è stato risposto che nella liberatoria ci sarà scritto che la banca rinuncia espressamente alla differenza tra il debito totale e l'importo effettivamente pagato dal debitore. Quindi vi chiedo ancora consiglio. È corretto? Posso firmare tranquillamente? ...

Spostamento data scadenza cambiale di una rata del piano di rientro concordato a saldo stralcio con il creditore
Ho raggiunto un accordo con una Società di Recupero Crediti per conto di una Finanziaria per un debito di una carta di credito,con piano di rientro con 72 cambiali da euro 54 circa cadauna. Il 30 Dicembre corrente anno (quindi fra 3 giorni) ho la scadenza della terza cambiale per il pagamento presso una Banca. Poiché impossibilitato, vorrei sapere se si può spostare il pagamento per il primo giorno utile di Gennaio 2020 e se si a chi richiedere questa cortesia? Peraltro, tenga conto che il creditore potrebbe aver girato la cambiale a terzi oppure potrebbe averla già scontata cedendola ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Accordo transattivo a saldo stralcio concluso con creditore successivamente fallito