Lampeggiare con gli abbaglianti per segnalare agli altri veicoli un posto di blocco – E’ vietato?

Un mio collega, durante un acceso dibattito, sosteneva che lampeggiare con gli abbaglianti agli altri veicoli nel tentativo di segnalare un posto di blocco stradale da parte delle autorità è vietato, sia dalla legge che dal codice della strada.

Secondo il mio modesto parere, invece, ciò non è vero.

Chi ha ragione?

Tutti noi automobilisti dovremmo sapere che se vediamo un posto di blocco sulla strada che percorriamo, nonostante l’istinto e la solidarietà siano forti, è assolutamente vietato segnalare la loro presenza agli automobilisti che incrociamo.

Infatti, segnalare, con i lampeggianti, la presenza di un’auto della polizia, dei carabinieri, un posto di blocco o, ancora, un autovelox, al fine di avvisare gli automobilisti provenienti dal senso opposto di marcia della possibilità di un controllo, costituisce una violazione del codice della strada e, dunque, un illecito amministrativo, ma non un reato.

Quindi, chi viene colto a segnalare coi fari un posto di blocco o un autovelox è soggetto a una comune multa come quella per la violazione dei limiti di velocità.

Il codice della strada, infatti, individua tutti i casi in cui è possibile usare i dispositivi luminosi (ossia i fari abbaglianti e anabbaglianti), escludendone l’impiego per tutto ciò che non è previsto dalla norma.

Difatti, l’ultimo comma dell’articolo 153 del codice stradale stabilisce che chiunque usa impropriamente i dispositivi di segnalazione luminosa è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168.

Tra questi usi impropri vi è anche la segnalazione della presenza del posto di blocco o di autovelox.

4 Novembre 2019 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Postini che hanno fretta e firmano le ricevute A/R al posto del destinatario - la querela di falso
Una multa per essere entrato con l'auto in centro senza permesso. Una firma falsificata. Una cartella esattoriale piombata all'improvviso. Dieci anni di battaglie legali. Sono gli ingredienti della curiosa vicenda in cui è rimasto coinvolto un artigiano riminese di mezza età, che ha avuto la meglio sul Comune: quella contravvenzione non solo non la dovrà pagare ma sarà anche rimborsato delle spese legali. Tutto parte il 14 marzo del 2002, quando il postino porta la cartolina di avviso consegna a casa dell'uomo, multato pochi giorni prima dalla polizia municipale per avere passato in auto un varco del centro senza avere ...

Verbale di multa - Nullo se indica l'errata via della commessa infrazione e se questa è una strada che cambia nome senza soluzione di continuità in quanto diretto prolungamento non intervallato da intersezioni o altri elementi stradali?
Vorrei sapere se è nullo un verbale recante l'errata via della commessa infrazione: leggevo, infatti, che non è causa di nullità il verbale che reca l'errata via della commessa infrazione se questa è una strada che cambia nome senza soluzione di continuità in quanto diretto prolungamento non intervallato da intersezioni o altri elementi stradali. Ci sono riferimenti normativi in merito o sentenze? ...

Nuovo codice strada: approvato in prima lettura il Ddl - Ecco tutte le novità in arrivo
Ho letto di sfuggita che è stato finalmente approvato il nuovo disegno di legge per le modifiche al codice della strada: anche se la strada è ancora lunga, sembra che ormai ci siamo. In breve, quali saranno le novità più importanti in arrivo? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Lampeggiare con gli abbaglianti per segnalare agli altri veicoli un posto di blocco – E’ vietato?