ISEEE/ISEEU – scadenza e accesso agenzia entrate ai depositi postali e/o bancari

Scusatemi ancora per le tante richieste ma sono convinta che le risposte che sarete tanto cortesi di fornire a me potranno essere utili a tanti.

Mi sembra di capire che una delle novità del nuovo modello isee è una data di scadenza per la presentazione: 15 gennaio di ogni anno.

Se io facessi richiesta di Isee o Iseeu tra il primo e il 15 gennaio 2016 a quali redditi e depositi dovrei fare riferimento?

Ho letto un articolo on line in cui si diceva che a partire dal 2016 l’agenzia delle entrate potrà richiedere direttamente alle banche e alle poste i dati relativi ai depositi per coloro che faranno richiesta di ISEE o ISEEU.

Vi risulta? In questo caso, infatti, verrebbero risolti tutti quei casi in cui i familiari del richiedente dovessero rifiutarsi di fornire tali dati.

Spero di essere stata chiara. Grazie

La Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE non ha scadenza fissa: viene presentata nel momento in cui si rende necessaria per l’accesso a servizi e prestazioni sociali.

Indipendentemente dal momento in cui si presenta la DSU, il nucleo familiare è quello che risulta dalle posizioni anagrafiche (stato di famiglia) dei componenti alla data di sottoscrizione, la giacenza media delle disponibilità in conto corrente si riferisce all’anno solare precedente, così il saldo contabile da riportare è quello al 31 dicembre dell’anno prima, i redditi che vanno indicati sono relativi alla dichiarazione IRPEF dell’anno precedente la data di sottoscrizione.

Nel suo caso, compilando la DSU nel gennaio 2016, dovrebbe riportare la giacenza media del conto corrente relativa al 2015, il saldo del conto corrente al 31 dicembre 2015, i redditi percepiti dai componenti il nucleo familiare che sono stati denunciati ai fini IRPEF nel 2015 (riferiti, dunque, all’anno di imposta 2014).

E’ evidente che se il reddito della dichiarazione fiscale che la riguarda per il 2015 (anno di imposta 2014) è superiore a 2840,51 euro, lei non sarà più considerata a carico fiscale di sua madre e potrà presentare la DSU ISEE come unica componente del nucleo familiare (o insieme al suo compagno se lo stato di famiglia riporta una convivenza).

Per quel che riguarda, invece, il nucleo familiare ai fini della DSU ISEEU (la dichiarazione redatta in pratica, per fruire delle agevolazioni previste in favore degli studenti universitari meno abbienti) esso farà sempre riferimento a quello formato da lei e da sua madre se lei avrà percepito, nel corso del 2014, un reddito inferiore alla soglia stabilita dalla normativa (6500 euro la soglia fissata nel 2014, adeguabile di anno in anno da disposizioni di legge e, comunque, con scostamenti fra le varie Università).

Le DSU vengono sottoposte a controllo da parte dell’Agenzia delle entrate incrociando i dati dichiarati con quelli disponibili nell’anagrafe tributaria (che nel tempo si arricchirà di ulteriori elementi acquisiti da compagnie di assicurazione, finanziarie ecc.).

Ma, almeno a breve termine, non sarà possibile fruire di tutte le informazioni richieste per la compilazione della DSU, che, attualmente, devono essere necessariamente fornite dal singolo componente il nucleo familiare.

8 Ottobre 2015 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

ISEE ed ISEEU - acronimi che negano se stessi
Scusate se insisto ma continuo ad essere basita dal fatto che una donna di 45 anni convivente da 13 con uomo economicamente autonomo che provvede a lei debba fare riferimento a sua madre per l'autocertificazione ISEE/ISEEU (e quindi per richiedere agevolazioni)! Ma tali sigle non significano Indicatore Situazione Economica Equivalente/Università? La mia situazione economica è quella che condivido con il mio compagno e non con mia madre! Perché anziché parlare di ISEE/ISEEU non parliamo di ISEF Indicatore Situazione Economica Fasulla? Chiedo infine cosa fare per chiedere che vengano introdotti dei correttivi per coloro che si trovano nella mia situazione o ...

ISEE ed ISEEU - convivente, senza figli e senza reddito
In riferimento a questa discussione volevo aggiungere che le leggi sono spesso ingiuste proprio perché i casi particolari non sono in esse contemplati ed ecco che la legge stessa crea cittadini di serie A e cittadini di serie B. Mi scuso per il preambolo e domando: io chiederò a mia madre di effettuare certificazione ISEE ed userò il suo numero di protocollo per effettuare la mia dichiarazione ISEEU; il mio compagno convivente dovrà quindi effettuare una dichiarazione ISEE per conto suo senza indicare me come sua convivente nonostante io sia presente nel suo stato di famiglia? Stessa cosa dovrò fare ...

Genitori divorziati e padre risposato - Quali valori inserire ai fini ISEEU per la mia domanda di borsa di studio?
Sono uno studente universitario e sto avendo dei problemi sul capire quali valori inserire ai fini ISEEU per la mia domanda di borsa di studio. I miei genitori sono divorziati, mio padre è sposato con un'altra donna e versa assegni periodici a mia madre. In tale caso l'ISEE ordinario corrisponde o no con l'ISEEU? Io sono in possesso sia del valore ISEE ordinario sia del valore con genitore aggregato. Non so, però, quale valore devo inserire. ...

Dove mi trovo?