ISEE ed ISEEU - convivente, senza figli e senza reddito

In riferimento a questa discussione volevo aggiungere che le leggi sono spesso ingiuste proprio perché i casi particolari non sono in esse contemplati ed ecco che la legge stessa crea cittadini di serie A e cittadini di serie B.

Mi scuso per il preambolo e domando: io chiederò a mia madre di effettuare certificazione ISEE ed userò il suo numero di protocollo per effettuare la mia dichiarazione ISEEU; il mio compagno convivente dovrà quindi effettuare una dichiarazione ISEE per conto suo senza indicare me come sua convivente nonostante io sia presente nel suo stato di famiglia? Stessa cosa dovrò fare io: nel sottoscrivere l'ISEEU non dovrò indicare il mio compagno?

Inoltre, i dati richiesti per l'ISEEU sono gli stessi di quelli forniti per l'ISEE? Mi spiego: al Caf mi hanno spiegato che per la richiesta dell'applicazione del ticket e/o dell'abbonamento del treno io dovrò fare un ISEE in cui sarà contemplato anche il mio compagno, nonché il contratto di locazione ad egli intestato ed il suo reddito.

Quindi io farei capo a mia madre per l'ISEEU (università) e al mio compagno per l'ISEE (abbonamento treno, ticket sanitario)?

Per quanto attiene l'ISEE per l'università, o ISEEU, sarà lei, studentessa, a dover effettuare e sottoscrivere la dichiarazione, inserendo nel nucleo familiare sua madre e le relative informazioni reddituali e patrimoniali riguardanti sua madre.

Per il resto (ISEE per altre prestazioni quali il ticket sanitario), non siamo d'accordo con quanto riferitole dal CAF. L'appartenenza al nucleo familiare ISEE dei genitori per i soggetti a carico ai fini IRPEF non conviventi con i propri genitori è estesa ai figli maggiorenni non coniugati e senza prole.

Per soggetto a carico ai fini IRPEF deve intendersi il componente della famiglia anagrafica che abbia percepito, nel periodo di riferimento della DSU, un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili.

In questo caso, qualunque sia la famiglia anagrafica di appartenenza (stato di famiglia) del soggetto maggiorenne, non coniugato e senza prole, egli fa sempre parte del nucleo familiare dei genitori (indipendentemente dal fatto che nessuno, entrambi o uno solo di essi fruiscano o meno delle detrazioni fiscali). Fino a quando almeno un genitore è in vita.

Quindi, secondo noi, anche la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ISEE da lei sottoscritta e presentata per qualsiasi altra prestazione sociale, in quanto soggetto maggiorenne, senza prole, e a carico fiscalmente (nel senso di non percepire reddito superiore a 2.840,51 euro), deve indicare un nucleo familiare che comprenda sua madre ed escluda il compagno presente nello stato di famiglia.

Insomma, solo se lei nell'anno di imposta 2013 (redditi 2014) avesse percepito un reddito di 2.840,52 euro (poniamo per esempio) allora per l'ISEEU avrebbe sempre dovuto includere sua madre nel nucleo familiare escludendo il suo compagno, mentre per l'ISEE avrebbe dovuto escludere sua madre ed includere il compagno.

Il DPR 159/13 stabilisce testualmente all'articolo 3 Il nucleo familiare del richiedente è costituito dai soggetti componenti la famiglia anagrafica alla data di presentazione della DSU, fatto salvo quanto stabilito dal presente articolo.

Fra le eccezioni troviamo al comma 5 dello stesso articolo Il figlio maggiorenne non convivente con i genitori e a loro carico ai fini IRPEF, nel caso non sia coniugato e non abbia figli, fa parte del nucleo familiare dei genitori.

Infine, va sempre ricordato che sono considerati familiari fiscalmente a carico dei genitori tutti i soggetti che non hanno percepito un reddito complessivo superiore a euro 2.840,51 al lordo degli oneri deducibili, indipendentemente dal fatto che il genitore abbia o meno fruito delle corrispondenti detrazioni.

Quindi la dichiarazione ISEE del compagno dovrà essere coerente con quella della convivente: il nucleo familiare del compagno dovrà escludere dai componenti del proprio nucleo familiare la convivente che compare nello stato di famiglia, dal momento che quest'ultima è attratta nel nucleo familiare della propria genitrice.

27 settembre 2015 · Rosaria Proietti

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

ISEEU - ISEE per Università
nucleo familiare ISEE/ISEEU e famiglia anagrafica

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Bonus bebè - una nuova chance per chi si è visto respingere la domanda
Nel caso di domande per il bonus bebé respinte perchè non è stato reperito un ISEE valido oppure perchè dalla dichiarazione ISEE non risulta convivente con il figlio per il quale è richiesto l'assegno, è prevista, su istanza del richiedente, la possibilità di riesame della domanda respinta presso la Sede ...
Non sempre chi convive more uxorio con la madre di persona deceduta per colpa altrui ha diritto al risarcimento del danno non patrimoniale sofferto in conseguenza del decesso
Non sempre la persona che convive more uxorio con la madre di persona deceduta per colpa altrui ha diritto al risarcimento del danno non patrimoniale sofferto in conseguenza del decesso. Infatti, sebbene possa in teoria ammettersi che tra il figlio d'una donna che abbia una relazione more uxorio e il ...
Nucleo familiare fiscale, nucleo familiare ISEE, nucleo familiare ISEEU e nucleo per gli assegni familiari
In principio era la “famiglia anagrafica”, quella che si rileva dallo storico "stato di famiglia" che, almeno una volta, chiunque di noi ha chiesto agli uffici dell'anagrafe comunale. Poi fu introdotto il nucleo familiare ISEE, come strumento di valutazione - nelle speranze del legislatore, oggettivo ed equo - finalizzato a ...
Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE - Accesso alle agevolazioni per gli studenti universitari (ex ISEEU)
Per la richiesta di prestazioni per il diritto allo studio universitario (esempio agevolazioni per tasse universitarie, mensa e alloggi universitari a tariffa agevolata) è necessario fornire informazioni ulteriori rispetto a quelle contenute nella Dichiarazione Sostitutiva Unica standard. Questo perché occorre indicare alcuni dati sulla condizione del soggetto che intende richiederne, ...
Come effettuare un affidabile calcolo simulato dell'ISEE ordinario
E' stato rilasciato sul sito dell'Inps un nuovo applicativo che consente il calcolo simulato dell'ISEE ordinario. Lo strumento è stato elaborato per rispondere alle esigenze espresse da cittadini e soggetti istituzionali, a vario titolo interessati all'uso dell'ISEE come parametro di misurazione della situazione economica delle famiglie. Questa procedura offre la ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca