I debitori si rifanno sul nucleo famigliare?

Sono un 35enne disoccupato e sono in un periodo abbastanza negativo, come debiti ho qualche multa non pagata e alcuni bolli auto, ma fino a qui la cosa è ancora gestibile e non molto preoccupante. La cosa che mi preoccupa maggiormente è che nei giorni scorsi mi ho appreso di essere stato denunciato e tra qualche mese sicuramente dovrò presentarmi in tribunale e pur sapendo di non essere colpevole in quanto sono assolutamente estraneo al fatto che mi incolpano, sapendo che a volte nei tribunale si perde pur avendo la ragione, sto cercando di capire alcune cose:

  1. Se dovessi perdere la causa e pagare le spese oltre che del mio legale anche le spese del processo, visto che ho poca disponibilità di denaro vista la mia situazione da disoccupato e constatato che risiedo in una famiglia di 5 persone con un reddito molto basso, in questo caso si rifarebbero sulla mia famiglia con pignoramenti o addirittura ipoteche sulla casa di proprietà?
  2. In questo caso per evitare questo durissimo colpo ai miei genitori(preferirei morire piuttosto) come posso fare per evitare tutto ciò nel caso la causa vada male? Cambiare residenza? Affittare un mono locale? ma chi me lo affitta potrebbe essere d'accordo nel farmi traserire la residenza?

Mi spiace chiedere consigli simili, ma non è colpa mia se mi trovo in tale situazione. Come si dice: "piove sempre sul bagnato" e "i guai non vengono mai soli"

Sono molto preoccupato e attendo un vostro consiglio.

Degli eventuali debiti per le spese processuali e le parcelle dell'avvocato difensore ne rispondi tu solo: in linea del tutto teorica potresti subire un pignoramento mobiliare presso la residenza e, solo in quel caso, i tuoi familiari sarebbero coinvolti marginalmente.

Cambiare residenza, se non ti comporta gravi disagi, potrebbe essere una buona idea in un'ottica di prevenzione e minimizzazione del danno.

Per quanto attiene le spese legali a cui purtroppo dovrai far fronte, vorrei ricordarti che per chi non dispone di redditi sufficienti, c'è nel nostro ordinamento l'istituto del "gratuito patrocinio".

Un sincero "in bocca al lupo" da parte mia.

29 agosto 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Rintraccio debitori - Come complicare le ricerche anagrafiche del creditore
Quando un soggetto, ed in particolare un debitore, si rende irreperibile presso la propria residenza anagrafica nel Comune A, tanto da essere cancellato da quei registri anagrafici e si trasferisce successivamente in altro Comune B, acquisendovi la residenza, il creditore si trova nell'impossibilità di risalire, consultando i registri anagrafici del ...
La conciliazione » Ecco come contestare bollette di luce telefono e gas
Per risolvere le controversie relative a ipotetici abusi o discordanze sulle bollette di luce telefono o gas, è possibile, senza dover per forza attivare un giudizio in tribunale promuovere una conciliazione al fine di tentare una soluzione bonaria alla vertenza ed evitare gli ingenti costi di una causa, evitando anche ...
Difendersi in Tribunale senza legale » Quando e come è possibile
Nel nostro Paese, per poter effettuare una causa davanti a un qualsiasi Tribunale l'assistenza di un legale iscritto all'albo è obbligatoria. Solo d'innanzi al Giudice di Pace è possibile stare in giudizio personalmente, ma ci sono dei limiti e dei parametri da rispettare. Faremo chiarezza nel proseguo dell'articolo. Per potersi ...
Sinistri e danni causati da strade dissestate » Nella causa per risarcimento è competente il tribunale e non il giudice di pace per importi superiori a 5 mila euro
A chi rivolgersi se si vuole intentare una causa di risarcimento per danni derivanti da sinistri causati da macchie d'olio presenti sull'asfalto, strade dissestate o ostacoli presenti sulla carreggiata? La causa contro il Comune o la società autostradale promossa dall'autista di un veicolo, il quale circola su una strada pubblica, ...
Rc auto: assicurato si costituisce in giudizio? » Compagnia assicurativa paga spese legali
Rc auto: la costituzione in giudizio da parte del consumatore assicurato comporta un vantaggio per la compagnia assicurativa. Ne conviene che quest'ultima deve sostenere le spese legali. In materia di assicurazione rc auto, la costituzione in giudizio dell'assicurato, essendo svolta nell'interesse dell'assicuratore, chiamato in causa, e finalizzata all'imparziale accertamento dell'esistenza ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca