Decreto ingiuntivo europeo - Dove è opponibile?

Sarei grato per alcune precisazioni in riferimento a questa discussione: Il decreto ingiuntivo europeo é opponibile in italia e se si dove? Il fatto che per un conto su cui confluisce la sola pensione e sul quale al massimo giace una sola mensilità, sia trattenuto un ulteriore quinto, é comunque motivo di opposizione? Esiste un modo per far sì che il creditore rinunci a priori a una azione che sarà di fatto infruttuosa? (oltre alla improbabile eventualità di ottenere un fido di c.c.) Grazie per il vostro aiuto prezioso, che giunge in momenti che spesso sono difficili per chi partecipa al forum.

Il decreto ingiuntivo europeo è opponibile presso il giudice del Tribunale che lo ha emesso, come risulta dall'atto che deve essere notificato al debitore. Si tratta, in pratica, di un semplice decreto ingiuntivo, però riconosciuto e reso esecutivo (se non c'è opposizione o se l'opposizione è respinta) negli anche altri paesi dell'UE.

Il decreto ingiuntivo, europeo o meno, non identifica il bene da pignorare, ma esclusivamente accerta che il richiedente vanta un credito nei confronti del debitore. Con il decreto ingiuntivo il creditore può poi notificare un atto di precetto al debitore, intimandogli il rimborso del debito entro un periodo di tempo ben circoscritto, ma comunque non minore ai dieci giorni. Se il debitore non adempie nei termini, il creditore può avviare le azioni esecutive di pignoramento. Dunque, nella fase di opposizione al decreto ingiuntivo il debitore può solo contestare l'esistenza del credito o la sua entità, ma, naturalmente, non può contestare le azioni esecutive che saranno poi implementate dal creditore: semplicemente perché queste ancora non si conoscono.

Il rimedio per contestare il pignoramento di un conto corrente del debitore su cui affluisce la sola pensione, peraltro già pignorata, chiedendone la restituzione ex articolo 545 del codice di procedura civile, è fornito dal ricorso al giudice delle esecuzioni.

Se proprio ha tempo e soldi, per porre definitivamente fine alla questione, dovrà affidarsi ad un avvocato e citare in giudizio il creditore per persistente violazione dell'articolo 1175 del codice civile (abuso del diritto) in base al quale, sostanzialmente, il creditore ha il dovere alla cooperazione con il debitore, al fine di evitare che l'adempimento sia per quest'ultimo eccessivamente o inutilmente oneroso.

4 gennaio 2018 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

decreto ingiuntivo
opposizione a decreto ingiuntivo

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Decreto ingiuntivo, opposizione a decreto ingiuntivo e mediazione obbligatoria
Attraverso il meccanismo della mediazione obbligatoria il legislatore si è posto come obiettivo quello di rendere il procedimento giudiziale la extrema ratio: cioè l'ultima possibilità dopo che le altre possibilità sono risultate precluse. Quindi l'onere di esperire il tentativo di mediazione deve allocarsi presso la parte che ha interesse al ...
Opposizione a decreto ingiuntivo - Disconoscere la copia degli estratti conto prodotti dalla società di recupero crediti e chiedere l'esibizione degli originali
Talvolta le società cessionarie dei crediti che banche e finanziarie vantavano nei confronti del debitore inadempiente, si avventurano nella richiesta di un decreto ingiuntivo, producendo agli atti una copia degli estratti conto cronologici forniti dal creditore originario, attestanti la presunta evoluzione temporale della posizione debitoria, con il dettaglio delle rate ...
Notifica del decreto ingiuntivo e del precetto - irreperibilità del debitore e vizi di nullità
La notifica di un decreto ingiuntivo o di un precetto richiede che l'ufficiale giudiziario indichi specificamente le ragioni di difficoltà materiale per cui non ha potuto procedere, descrivendo, in particolare, le infruttuose ricerche del debitore nel luogo di residenza, dimora, o di domicilio, con conseguente illegittimità della notifica qualora la ...
Decreto ingiuntivo europeo - Di cosa si tratta, opposizione e notifica
Il decreto ingiuntivo europeo è un titolo esecutivo formatosi in uno dei Paesi membri dell'Unione Europea (ad eccezione della Danimarca) e può essere munito di uno speciale certificato che lo rende idoneo ad avviare un'azione esecutiva in uno qualsiasi degli altri Stati membri dell'Unione. La ratio dell'intera normativa è finalizzata ...
Beneficio di escussione per socio di società di persone - Il creditore deve prima aggredire il capitale sociale anche se ciò comporterà solo il recupero parziale del credito
E' pur vero che, per giurisprudenza consolidata, la preventiva escussione del patrimonio sociale, affinché il creditore di una società in nome collettivo possa pretendere il pagamento dei singoli soci illimitatamente responsabili, non comporta la necessità per il creditore di sperimentare in ogni caso l'azione esecutiva sul patrimonio della società, tale ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca