Debiti del coniuge in regime di comunione – Si può evitare il pignoramento di un bene eccependo che è stato acquistato con una donazione indiretta al coniuge non debitore?

Devo precisare che, purtroppo, la concessionaria ha già intestato la macchina a mio marito è quindi non è più possibile fare atto di donazione o chiedere la divisione dei beni. Tuttavia, dal momento che comunque è stata acquistata direttamente da mia suocera con bonifico, nell’eventualità che venga fatto un decreto ingiuntivo si può dimostrare che è un bene personale in quanto acquisto con denaro regalato dalla famiglia di mio marito e non da denaro del nostro nucleo familiare?

Il riferimento è a questa domanda.

Naturalmente bisognerà agire non in sede di opposizione al decreto ingiuntivo emesso dal giudice nei confronti del coniuge debitore, dal momento che non sono in discussione l’esistenza dell’obbligazione ed il mancato adempimento.

Ci si potrà opporre dopo l’eventuale pignoramento del veicolo ricadente nella comunione dei beni, ricorrendo al giudice dell’esecuzione ed eccependo che il veicolo è frutto, praticamente, di una donazione indiretta della madre al coniuge non debitore. Avrebbe senz’altro aiutato, in prospettiva, l’indicazione di una causale di bonifico coerente e pertinente.

Il problema pertanto può essere risolto, anche se diventando più complicata la soluzione, ciò comporterà, inevitabilmente l’aumento della parcella dell’avvocato.

Va anche aggiunto, ad onor del vero, che, a meno che non sia stata acquistata una fuori serie, difficilmente il creditore si imbarcherà in un’azione esecutiva finalizzata alla vendita all’asta di una macchina usata, tanto più se deve affrontare le inevitabili complicazioni giuridiche derivanti dall’espropriazione di un bene ricadente in regime di comunione fra coniugi, dei quali uno solo è debitore. E tenendo anche conto che per ricollegare il bene da pignorare al coniuge debitore, il creditore dovrebbe aver svolto una preventiva visura anagrafica dello stato di famiglia del debitore stesso e successivamente una interrogazione al PRA impostata sul codice fiscale del coniuge non debitore.

17 Marzo 2018 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debiti del coniuge in regime di comunione - Come si può evitare il pignoramento di un bene che il coniuge non debitore si accinge ad acquistare?
Ho ancora dei debiti per una ditta individuale aperta e chiusa all'interno del matrimonio, nella quale mio marito era solo un coadiuvante: ora MIA suocera sta acquistando una macchina che sarà intestata a mio marito. Poiché siamo in regime di comunione dei beni vorrei sapere se questa possa essere attaccata dai creditori e se si come si può evitare che ciò avvenga? ...

Debiti del coniuge e pignoramento della casa acquistata in regime di comunione dei beni
Sono una moglie separata, ma sposatasi in comunione di beni: mio marito ha contratto un debito con un'assicurazione e quindi l'appartamento (strutturalmente indivisibile) in cui vivo è stato pignorato e andrà venduto all'asta. Vorrei sapere: – se in fase di battute d'asta io posso partecipare all'acquisto; – se in caso contrario io sono obbligata ad accontentarmi della metà del ricavato della vendita; – se altri soggetti possono essere realmente interessati all'acquisto poiché per metà l'appartamento è mio. ...

Donazione indiretta ad uno dei coniugi - il bene donato è escluso dalla comunione legale
Secondo giurisprudenza consolidata, l'intestazione in nome del figlio di un bene immobile acquistato dai genitori configura una donazione indiretta dell'immobile, sia nel caso di acquisto da parte del figlio con il denaro appositamente fornito dai genitori, sia nel caso di pagamento contestuale da parte dei genitori, sia nel caso di conclusione del contratto da parte dei genitori a favore del figlio. Per la donazione indiretta, dunque, non è richiesta la forma prevista dalla legge per la donazione, essendo sufficiente il fine di liberalità e la sua realizzazione da parte del donante mediante il pagamento del prezzo dell'acquisto fatto dal donatario, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti del coniuge in regime di comunione – Si può evitare il pignoramento di un bene eccependo che è stato acquistato con una donazione indiretta al coniuge non debitore?