Previo accordo tra le parti, è possibile cedere volontariamente una parte del proprio stipendio al creditore per chiudere un debito con un privato che ha già intrapreso la via legale?

Previo accordo tra le parti, è possibile cedere volontariamente una parte del proprio stipendio al creditore per chiudere un debito con un privato che ha già intrapreso la via legale?

(L'azienda trattiene dallo stipendio del debitore e paga il creditore)

Il modo più lineare per risolvere il problema prospettato è quello di chiedere la cessione del quinto oppure un prestito con delega di pagamento e, con la somma ottenuta, saldare il conto con il creditore privato.

Al di fuori di questi ambiti, regolati per legge, il datore di lavoro non è tenuto (né dovrebbe) operare ritenute sullo stipendio del lavoratore.

25 maggio 2017 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cessione del quinto
prestito delega

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Comunione legale » Che succede se il creditore espropria un bene ai coniugi?
In sede di comunione legale, nel caso di esecuzione forzata, come ad esempio un pignoramento, e vendita di uno dei beni divisi tra coniugi, il consorte non debitore ha diritto ad ottenere la metà della somma ricavata dalla vendita. I beni della comunione legale dei coniugi, infatti, possono essere espropriati ...
Quando per un debito non pagato si diventava schiavi del proprio creditore
Siamo nella Repubblica dell'antica Roma, fra il sesto ed il terzo secolo avanti Cristo: durante la campagne belliche, molti plebei erano costretti a chiedere prestiti ai patrizi per non perdere i raccolti: i plebei, infatti, erano obbligati ad abbandonare le proprie terre per servire nell'esercito. Quando ritornavano, molti non erano ...
Comunione legale fra coniugi e azione surrogatoria del creditore particolare di uno dei coniugi
La comunione legale è una istituto diverso dalla comunione ordinaria. Nella comunione ordinaria, le quote dei partecipanti alla comunione si presumono eguali, e ciascun partecipante può disporre del suo diritto e cedere ad altri il godimento della cosa comune nei limiti della sua quota. La comunione dei beni fra coniugi, ...
Il frazionamento del credito nel processo esecutivo integra un abuso - il creditore procedente paga il proprio avvocato nel giudizio di legittimità chiesto dal debitore
Il creditore può azionare più volte lo stesso titolo esecutivo fino ad ottenere il completo rimborso del credito vantato nei confronti del debitore, comprensivo di interessi e spese sostenute per la riscossione coattiva. Ma, se è vero che l'obiettivo del processo esecutivo resta la soddisfazione del creditore procedente, ciò deve ...
Debito solidale e coobbligati - Rinuncia del creditore alla solidarietà verso uno dei condebitori con o senza remissione
Come sappiamo, il debito è in solido quando più debitori (condebitori) sono tutti obbligati al rimborso, in modo che ciascuno può essere costretto all'adempimento per la totalità del debito (o parte di esso) e l'adempimento di uno libera gli altri. Analizziamo, adesso, le differenze fra rinuncia alla solidarietà a favore ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca