Cartelle esattoriali - Vorrei eccepirne l'annullamento in quanto ho chiesto ad Equitalia le relate di notifica e non mi hanno risposto

Lo scorso anno Equitalia mi ha notificato cartelle esattoriali per un totale di 30 mila euro: nell'immediato non ho potuto far altro che pagare una parte di cartelle ed il resto rateizzare, pena il pignoramento del quinto dello stipendio.

Successivamente ho inviato a equitalia ed alla agenzia delle entrate una raccomandata con la richiesta delle ricevute di relata notifica relativa alle due cartelle più sostanziose, una di 15 mila euro e l'altra di 10 mila. E' passato più di un anno e non ho avuto alcun riscontro, né da Equitalia, né da Agenzia delle entrate.

Posso chiedere l'annullamento del debito essendo passati 220 giorni dalla mia richiesta?

La procedura a cui lei, probabilmente, si riferisce è quella relativa ad una istanza di sospensione delle riscossione coattiva.

Procedura che si attiva solo se è già stato pagato l'importo richiesto, si è in possesso di una sentenza favorevole, o si è ottenuto uno sgravio dell'ente creditore (nel caso, l'Agenzia delle entrate).

La sospensione della riscossione coattiva può essere richiesta ad Equitalia in presenza di qualsiasi causa che rende non esigibile il credito: in ogni caso, la domanda va presentata entro 90 giorni da quando Equitalia ha notificato la cartella esattoriale.

Con queste premesse, una volta ricevuta la domanda completa di tutta la documentazione, se entro 220 giorni non non perviene alcuna risposta, gli importi iscritti a ruolo non saranno più dovuti (regola del silenzio assenso).

Purtroppo, nel caso riportato, non siamo di fronte ad un debito già pagato, non c'è una sentenza che dichiara non dovuto l'importo iscritto a ruolo, né l'Agenzia delle entrate ha ritenuto di sgravare quanto da lei preteso. E, per questo, nessuno le risponderà mai, mentre l'omesso riscontro non potrà costituire motivo di annullamento del debito.

Lei, infatti, ha semplicemente inteso di utilizzare una procedura specifica di sospensione della riscossione coattiva in chiave di istanza di accesso agli atti ed, in particolare, di domanda di esibizione delle relate di notifica delle cartelle esattoriali.

Cosa che avrebbe dovuto fare entro 60 giorni dalla notifica degli atti per proporre eventualmente ricorso giudiziale finalizzato ad eccepire vizi di notifica.

1 settembre 2015 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

annullamento sgravio cartella esattoriale e sospensione della riscossione
cartelle esattoriali Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Ipoteca illegittima se Equitalia non produce copia delle cartelle e delle relate di notifica
Tale prova si ottiene solo con l'esibizione in giudizio, da parte del concessionario della riscossione, delle copie delle cartelle insieme alle rispettive relate di notifica. Sono queste le conclusioni a cui è giunta la Commissione Tributaria Provinciale di Milano secondo la quale il concessionario, e l'ente impositore, per l'iscrizione di ...
Cartelle esattoriali » A partire dal primo luglio 2017 cambiano busta e mittente
Per quanto riguarda le cartelle esattoriali, a partire dal 1 luglio 2017, con la chiusura di Equitalia, non recheranno più i colori il logo e il nome dell'agente di riscossione: cambieranno dunque, busta e mittente delle cartelle. A partire dal 1 luglio 2017, cambierà il mittente delle raccomandate che conterranno ...
Notifica della cartella esattoriale - Equitalia deve depositare la relata in originale
Per dimostrare l'avvenuta notifica della cartella, Equitalia deve depositare anche l'originale o la copia della cartella con la relata in calce. Se il contribuente eccepisce in giudizio la mancata notifica della cartella esattoriale, è onere dell'Agente della riscossione dare la prova dell'avvenuta notifica. In proposito la Commissione tributaria provinciale di ...
Notifica delle cartelle esattoriali – ad Equitalia l'onere probatorio sulla correttezza della notifica
Se il contribuente contesta la mancata notifica delle cartelle esattoriali, il concessionario della riscossione deve produrre in giudizio non solo le relate di notifica ma anche copia delle cartelle medesime. In giudizio Equitalia deve produrre copia della cartella esattoriale oltre alle relate di notifica Ciò è quanto emerso da alcune ...
Quando Equitalia definisce un soggetto inadempiente - La compensazione diretta delle cartelle esattoriali non pagate con i crediti vantati nei confronti della PA
Com'è noto, la Pubblica Amministrazione, prima di corrispondere a chiunque un importo superiore a diecimila euro, deve inoltrare ad Equitalia una richiesta di verifica della posizione debitoria del beneficiario. La procedura di accertamento, affidata ad Equitalia, si sostanzia nel verificare l'eventuale morosità del beneficiario rispetto all'obbligo di pagamento derivante dalla ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca