Carta prepagata ricaricabile

Nella mia precendete domanda, in cui chiedevo spiegazioni in merito ad un conto corrente pignorato, mi si segnalava di aprire una carta prepagata ricaricabile penso quelle con codice IBAN da conti altrui ma cosa significa cio?

E il mio datore di lavoro dove lo manda lo stipendio scusate se il conto è intestato a terza persona? Il mio datore non può mandare lo stipendio ad altra persona se non sono io, mi potete spiegare meglio come posso fare?

Nella sua precedente domanda lei ci riferiva di un problema di pignoramento del conto corrente, senza fare alcun accenno alla necessità di dover disporre di un IBAN nominativo.

E' chiaro che, se il datore di lavoro deve accreditare lo stipendio, è necessaria una carta ricaricabile con IBAN (sulla quale possono essere effettuati bonifici bancari) o un conto corrente nominativi.

Resta comunque la spiacevole possibilità che anche la carta o il conto corrente possano essere pignorati nuovamente dal creditore procedente.

Per cui si può prelevare subito lo stipendio accreditato su carta o conto nominativi e poi adottare le cautele indicate nella risposta che le è stata fornita dal collega Solinas.

Certo, il suggerimento ha un senso solo se lo stipendio genera eventuali risparmi e solo se non si preferisce comunque conservare a casa la liquidità disponibile prelevata subito dopo l'accredito per evitarne un eventuale successivo pignoramento.

13 gennaio 2012 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Carta prepagata ricaricabile con IBAN
La carta prepagata ricaricabile con IBAN è una carta prepagata nominativa, ricaricabile, riservata alle persone fisiche che abbiano raggiunto la maggiore età e che abbiano l'esigenza di effettuare le principali operazioni bancarie senza la necessità di aprire un conto corrente e senza dover sostenere alcun costo di emissione e di ...
Vademecum per non pagare debiti, tasse e cartelle esattoriali
Alcune raccomandazioni per debitori nullatenenti (aspiranti o effettivi) - adottare il regime patrimoniale coniugale di separazione dei beni e farlo annotare sull'atto di matrimonio. Meglio una vera e propria separazione legale (per l'accordo da omologare basta un azzeccagarbugli qualsiasi, a cui offrire, per l'incomodo, cappuccino e cornetto al bar del tribunale); vendere la casa di proprietà prima che Equitalia vi iscriva ipoteca; abitare in affitto con comodato d'uso di arredi, suppellettili ed elettrodomestici. Tutto registrato all'Agenzia delle entrate, con elenco dei beni concessi in comodato puntualmente dettagliato .... ...
Riduzione della retribuzione ed effetti sulla cessione del quinto
Qualunque vicenda che incida sulla misura della retribuzione può, in concreto, produrre effetti anche sulla cessione del quinto dello stipendio: si pensi, per esempio, alla trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, all'irrogazione di una sanzione pecuniaria o di una sospensione per illecito disciplinare che decurti ...
Pignoramento conto corrente » L'ultimo stipendio non si tocca
Il pignoramento, da parte di Equitalia, non si estende mai all'ultimo stipendio versato sul conto corrente intestato al lavoratore. Dopo 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale, in caso di pagamento non effettuato, l'Agente della riscossione (per esempio, Equitalia) può attivare il cosiddetto pignoramento presso terzi, una forma cioè di ...
Recupero crediti: ora più semplice » Per l'ufficiale giudiziario sarà possibile la consultazione dell'Anagrafe Tributaria
Novità per quanto riguarda il recupero crediti: con la riforma della giustizia, sarà dato il via libera all'interrogazione dell'Anagrafe tributaria e dei conti correnti da parte del creditore. Se le innovazioni al processo di recupero crediti saranno approvate in via definita, per i debitori si prospetteranno tempi davvero duri. Infatti, ...

Briciole di pane



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca