Rateazione cartella esattoriale – il giudice competente per il diniego

In materia di tributi, il diniego della rateazione può essere impugnato dinanzi la commissione tributaria provinciale.

Il provvedimento di rigetto dell'istanza di rateazione di un debito tributario può essere impugnato mediante ricorso alla Commissione tributaria provinciale, territorialmente competente.

In proposito la Cassazione ha confermato la competenza (o meglio la giurisdizione) delle commissioni tributarie per tali atti, a nulla rilevando che la decisione sull'istanza di rateizzazione debba essere assunta in base a considerazioni estranee alle specifiche imposte o tasse (Cassazione, Sezioni Unite, ordinanza del 7 ottobre 2010, numero 20781).

Per fare una domanda agli esperti vai al forum

Per approfondimenti, accedi alle sezioni tematiche del blog

20 febbraio 2011 · Antonella Pedone

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su rateazione cartella esattoriale – il giudice competente per il diniego. Clicca qui.

Stai leggendo Rateazione cartella esattoriale – il giudice competente per il diniego Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 20 febbraio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 18 luglio 2017 Classificato nella categoria dilazione della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • Via Sarpi 21 aprile 2013 at 00:09

    salve, non riesco a postare la domanda, provo qui

    sono residente a Milano da pochi mesi, ma al mio vecchio indirizzo (in altra regione, al sud) e’ arrivato preavviso di fermo amministrativo per debito non pagato nei confronti del Comune di Milano.
    Gli indirizzi segnalati per le Comunicazioni dell’agente della riscossione
    sono quelli di Equitalia SUD relativi alla mia vecchia residenza.
    Avrei intenzione di chiedere la rateizzazione del debito, e sul sito di Equitalia leggo
    <>

    Posto che quindi la competenza territoriale nel mio caso sarebbe al sud, mentre io vivo da tutt’altra parte, c’e’ la possibilita’ di risolvere la questione (cioe’ ottenere la rateizzazione) di persona presso gli uffici Equitalia di Milano?

    grazie in anticipo

    • Ornella De Bellis 21 aprile 2013 at 04:54

      La domanda di rateazione, comprensiva della documentazione necessaria, inclusa copia del documento di riconoscimento, si può presentare tramite raccomandata a/r

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca