Ulteriore pignoramento dello stipendio – Le somme complessivamente prelevate arrivano al 40% della busta paga anche se i crediti azionati sono riconducibili alla medesima classe


Argomenti correlati:

In busta paga ho già presente pignoramento dello stipendio di 1/5: successivamente è stato notificato un altro pignoramento che il datore di lavoro ha trattenuto ulteriormente e quindi in busta sono presenti due pignoramenti di 1/5 ciascuno. L’udienza dal giudice è fra qualche mese, e visto che la classe dei debiti é la stessa, verrà messo in coda, ma il mio problema è che non posso avere più di 1/5 di trattenute così come da disposizioni di legge. E’ possibile che bisogna attendere data udienza per avere restituite le somme in più trattenute dal datore di lavoro ? Per legge lui non può comunque trattenere oltre il 20%. Vorrei capire come e cosa fare.

Non può fare nulla, al momento: il datore di lavoro, in qualità di custode, è obbligato ad accantonare il 20% dello stipendio (al netto degli oneri fiscali e contributivi nonché al lordo del precedente prelievo per pignoramento).

Solo il giudice adito dal creditore procedente può stabilire se le due azioni esecutive, che hanno originato le trattenute in busta paga, sono riconducibili a debiti della medesima natura, nel qual caso le somme accantonate le saranno restituite in sede di decreto di assegnazione delle somme accantonate (che, nella fattispecie, saranno restituite al debitore esecutato).

13 Novembre 2019 · Rosaria Proietti



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ulteriore pignoramento dello stipendio – Le somme complessivamente prelevate arrivano al 40% della busta paga anche se i crediti azionati sono riconducibili alla medesima classe