Secondo pignoramento dello stipendio per credito insoddisfatto della medesima natura di quello che ha determinato la prima trattenuta – L’accantonamento del 20% della busta paga netta del debitore inadempiente in attesa del decreto di assegnazione giudiziale con accodamento

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Ho già un pignoramento in busta da parte di Banca IFIS e probabilmente nei prossimi giorni ne subirò un altro sempre dalla stessa banca: nell’attesa dell’udienza di assegnazione il mio datore di lavoro deve per forza accantonare un altro quinto o dato che il creditore è lo stesso può evitare di farlo?

Quando il creditore procedente notifica al datore di lavoro l’atto di pignoramento dello stipendio del proprio dipendente debitore inadempiente, il datore di lavoro ha, sostanzialmente, due obblighi: deve rendere la dichiarazione del terzo ex articolo 547 del codice di procedura civile – informando il giudice sull’entità dello stipendio percepito dal debitore, nonché sui pignoramenti e sulle cessioni che già, eventualmente, insistono sulla busta paga del debitore – e deve procedere all’accantonamento del 20% dello stipendio del debitore (a partire dal giorno in cui viene notificato il pignoramento), in attesa del decreto di assegnazione giudiziale, così come disposto dall’articolo 546 del codice di procedura civile.

E’ il giudice, in pratica, che decide se il nuovo pignoramento sia riconducibile a crediti rimasti insoddisfatti della stessa natura di quelli per cui è in corso la trattenuta (indipendentemente dal fatto che il primo ed il secondo creditore siano il medesimo soggetto) e quindi decide se accodare o meno il secondo pignoramento. In quest’ultima ipotesi, le somme accantonate dal datore di lavoro verranno restituite al debitore sottoposto ad azione esecutiva.

Questo è quello che dovrebbe essere, poi è chiaro che il datore di lavoro, se vuole, può rischiare come meglio crede.

4 Giugno 2022 · Lilla De Angelis



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Secondo pignoramento dello stipendio per credito insoddisfatto della medesima natura di quello che ha determinato la prima trattenuta – L’accantonamento del 20% della busta paga netta del debitore inadempiente in attesa del decreto di assegnazione giudiziale con accodamento





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!