Condominio e spese di ristrutturazione dei balconi aggettanti – Come vanno ripartite?

L’amministratore del condominio, in seguito a frequenti cadute di calcinacci dai balconi, ha invitato i condomini interessati a farsi carico dei lavori di ristrutturazione.

Ma le spese non devono rientrare in quelle relative al rifacimento della facciata? Ed inoltre, volevo sapere se, in caso di incidenti causati dal distacco di intonaco dai balconi, la polizza condominiale copre il risarcimento danni a favore di terzi.

Un balcone si definisce aggettante se sporge rispetto al muro perimetrale dell’edificio: le spese di ristrutturazione di un balcone aggettante sono a carico del condomino esclusivo proprietario del balcone.

O meglio, le spese di rifacimento o di manutenzione del frontalino spettano all’intero condominio (come la facciata); le spese per la pavimentazione, per la ringhiera (o per il parapetto in muratura) e per il soffitto sono a carico del proprietario del balcone.

I balconi incassati, invece, non sporgenti dalla facciata, così come le eventuali fioriere ivi posizionate (e costituenti parte integrante del progetto originario di costruzione), rientrano nei beni comuni condominiali. E, pertanto, le spese di ristrutturazione sono a carico dell’intero condominio.

Evidentemente, per i balconi aggettanti, se i calcinacci si distaccano dal frontalino, eventuali danni sono coperti dalla polizza condominiale. Invece, per tutelarsi dai danni causati a terzi da rottura e caduta di parti, sgretolamento, infiltrazioni di acqua, eccetera, il proprietario esclusivo del balcone aggettante deve sottoscrivere una polizza di responsabilità civile specifica.

Si tratta di considerazioni di diritto estratte dalla giurisprudenza consolidata: in particolare dalla sentenze della Corte di cassazione 10209/2015 e 30071/2017.

29 Ottobre 2019 · Rosaria Proietti

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Impresa ristrutturazione condominio mi fa causa - Posso oppormi?
Non ho pagato la mia quota (sui 3000 euro) per i lavori di ristrutturazione del condominio dove vivo: così l'impresa che ha effettuato gli ammodernamenti non è stata pagata. Dapprima il creditore ha tentato il pignoramento del conto corrente condominiale, tramite decreto ingiuntivo, ma purtroppo, era in rosso. Così l'impresa si è fatta consegnare i nomi dei morosi (io). Mi è stato notificato dapprima il decreto ingiuntivo e poi l'atto di precetto. Il bello è che mi si chiede la somma totale dei lavori (40.000 euro). Vorrei sapere, devo rispondere solo per la mia quota o sono responsabile di tutta ...

Cortile condominiale: come si ripartiscono le spese di manutenzione
Sono proprietario di una autorimessa ubicata nel piano seminterrato posto al di sotto del cortile condominiale di accesso ad uno stabile. Nei locali dell'autorimessa si sono verificate infiltrazioni d'acqua provenienti dal cortile: vorrei citare in giudizio il condominio per il risarcimento dei danni subiti. Vorrei sapere se il danno eventualmente rilevato dal giudice adito deve essere ripartito secondo l'articolo 1125 del codice civile, per il quale le spese per la manutenzione e ricostruzione dei soffitti, delle volte e dei solai sono sostenute in parti eguali dai proprietari dei due piani l'uno all'altro sovrastanti, restando a carico del proprietario del piano ...

Condominio - Interventi e spese di natura ordinaria e straordinaria
Sono separato da mia moglie e la sentenza di separazione legale ha affidato a lei la casa familiare, di mia proprietà, obbligandola a regolare le spese condominiali ordinarie, mente restano a mio carico le spese condominiali straordinarie. Ora, il condominio ha stabilito di procedere al rifacimento della facciata. La domanda è: si tratta di spese di natura ordinaria o straordinaria? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Condominio e spese di ristrutturazione dei balconi aggettanti – Come vanno ripartite?