Sospensione applicazione articolo 48 bis Decreto Presidente della Repubblica 602/1973 e NASpI anticipata

In seguito all’emergenza sanitaria da Coronavirus, il decreto legge 34/2020 ha disposto, fino al 15 ottobre 2020, la sospensione delle attività di verifica previste dall’articolo 48 bis del dpr 602/1973: tale decreto è valido anche per i cittadini o solo per le aziende?

Cioè, se richiedo la NASpI anticipata e ho debiti in sospeso con l’ Agenzia delle Entrate Riscossione, fino al 15 ottobre dovranno comunque effettuarmi il pagamento senza la preventiva verifica di cui alla norma citata?

La sospensione delle attività di verifica di inadempimento a cui è obbligata la Pubblica Amministrazione per effetto dell’articolo 48 bis del dpr 602/1973, prima di effettuare pagamenti di importo superiore a cinquemila euro, disposta dal decreto legge 34/2020, vale per cittadini ed aziende.

Come abbiamo cercato di spiegarle nel corso dei precedenti interventi, tuttavia, la norma impone alla Pubblica Amministrazione, prima di effettuare, a qualunque titolo, il pagamento di un importo superiore a cinquemila euro, di verificare se il beneficiario è inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento per un ammontare complessivo pari almeno a tale importo. E, in caso affermativo, di non procedere al pagamento segnalando la circostanza all’agente della riscossione competente per territorio, ai fini dell’esercizio dell’attività di riscossione delle somme iscritte a ruolo.

E’ evidente, allora, che la data di presentazione della domanda di NASpI anticipata è irrilevante dal momento che l’INPS dovrà effettuare la verifica (prevista dal 48 bis del dpr 602/1973) solo successivamente, cioè dopo la liquidazione e prima di erogare l’indennità di disoccupazione anticipata.

15 Settembre 2020 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto legge 34/2020 (Rilancio) - Sospensione dell'articolo 48 bis del DPR 602/1973 in base al quale mi è stata bloccata l'erogazione della NASpI anticipata per debiti esattoriali
Ho in corso un pignoramento verso terzi ex articolo 543 del codice di procedura civile, di euro 11 mila e 200 circa, da parte di Agenzia delle Entrate Riscossione. Ora con la rottamazione ho portato il mio debito a 1200 euro e ho avuto lettera di riduzione del debito dalla stessa Agenzia. Nel mio caso, INPS ha bloccato la mia NASPI ANTICIPATA. Con la lettera di riduzione mi hanno pagato una parte delle mie spettanze. Ora sono rimasti bloccati 1200 euro circa, posso richiedere l'applicazione dell'articolo 153 del decreto legge 34/2020 (decreto rilancio) per farmi sbloccare il pagamento? (nel frattempo ...

Naspi anticipata e articolo 48 bis del dpr 602/1973 (Disposizioni sui pagamenti delle pubbliche amministrazioni)
Visto che ho aderito al saldo e stralcio della rottamazione ter, posso sbloccare la mia NASPI anticipata bloccata da INPS e Agenzia delle entrate riscossione con il 48 bis? Come si può procedere? ...

Disposizioni sulla riscossione esattoriale - riferimenti normativi nel Decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602
L'agente della riscossione, su richiesta del contribuente, può concedere, nelle ipotesi di temporanea situazione di obiettiva difficoltà dello stesso, la ripartizione del pagamento delle somme iscritte a ruolo fino ad un massimo di settantadue rate mensili. In caso di comprovato peggioramento della situazione, la dilazione concessa può essere prorogata una sola volta, per un ulteriore periodo e fino a settantadue mesi, a condizione che non sia intervenuta decadenza. Il debitore può chiedere che il piano di rateazione preveda, in luogo di rate costanti, rate variabili di importo crescente per ciascun anno. Ricevuta la richiesta di rateazione, l'agente della riscossione può ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Sospensione applicazione articolo 48 bis Decreto Presidente della Repubblica 602/1973 e NASpI anticipata