Decreto legge 34/2020 (Rilancio) – Sospensione dell’articolo 48 bis del DPR 602/1973 in base al quale mi è stata bloccata l’erogazione dell’indennità di disoccupazione anticipata per debiti esattoriali


Ho in corso un pignoramento verso terzi 543 del codice di procedura civile, di euro 11 mila e 200 circa, da parte di Agenzia delle Entrate Riscossione. Ora con la rottamazione ho portato il mio debito a 1200 euro e ho avuto lettera di riduzione del debito dalla stessa Agenzia. Nel mio caso, INPS ha bloccato la mia NASPI ANTICIPATA. con la lettera di riduzione mi hanno pagato una parte delle mie spettanze. Ora sono rimasti bloccati 1200 euro circa, posso richiedere l’applicazione dell’articolo 153 dl rilancio per farmi sbloccare il pagamento? (nel frattempo ho chiesto di ratealizzare il restante mio debito)

L’articolo 153 del decreto legge 34/2020 (rilancio) dispone che nel periodo intercorrente fra l’8 marzo ed il 31 maggio 2020 non si applicano le disposizioni dell’articolo 48-bis del decreto del Presidente della Repubblica 602/1973. Le verifiche eventualmente già effettuate, anche in data antecedente a tale periodo per le quali l’agente della riscossione non ha notificato l’ordine di versamento previsto dall’articolo 72-bis, del medesimo decreto, restano prive di qualunque effetto e le amministrazioni pubbliche nonché le società a prevalente partecipazione pubblica, procedono al pagamento a favore del beneficiario.

Nel suo caso, tuttavia, l’agente della riscossione ha già notificato l’ordine di versamento, tanto è vero che, stante l’inadempimento, le era già stato effettuato il pignoramento della Naspi anticipata presso l’INPS.

E’ vero che l’articolo 48 bis del DPR 602/1973 interviene solo nel caso in cui l’esposizione debitoria verso la Pubblica Amministrazione risulti superiore a cinquemila euro, ed attualmente il suo debito è di soli 1.200 euro, ma è anche vero che la procedura amministrativa è stata avviata quando il debito ammontava ad 11 mila euro e rotti, e comunque ora la somma, seppure ridotta, è stata pignorata e non è più nella disponibilità dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

22 maggio 2020 · Paolo Rastelli

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

trattenute ex articolo 48 bis dpr 602/1973

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?