Richiesta di sgravio parziale di una cartella esattoriale ed interruzione della prescrizione

Mio suocero e’ morto il 1 luglio 2003: il 20/02/2007 Equitalia notificò, a suo nome e al suo indirizzo di residenza di quando era vivo, una cartella esattoriale nella quale gli venne contestata la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi 2004, relativa cioè ai redditi da lui percepiti nell’intero anno 2003.

A tale cartella i due eredi (che all’epoca non erano ancora eredi non avendo ancora accettato l’eredità) non hanno fatto opposizione anche perché nessuno dei due dichiara di averla mai ricevuta.

Nel settembre 2016 uno dei due eredi (mia moglie) si recò allo sportello provinciale di Equitalia chiedendo l’estratto di ruolo del defunto padre.

Da tale estratto emerse che esiste la cartella in questione.

Al funzionario dello sportello Equitalia mia moglie consegnò il certificato di morte del defunto padre.

Tale funzionario, saputo quindi che la cartella riguarda un defunto, comunicò all’erede che gli eredi hanno diritto allo sgravio parziale relativo a sanzioni e interessi.

Consigliò quindi all’erede (mia moglie) di recarsi alla Agenzia delle Entrate e chiedere tale sgravio parziale.

Così mia moglie ha fatto e lo sgravio parziale venne concesso.

Nel febbraio 2017 mia moglie-erede invia ad Equitalia raccomandata di richiesta in autotutela, scrivendo che tale richiesta e’ motivata dal fatto che la cartella e’stata notificata a soggetto inesistente (perché defunto) ed inoltre e’ maturata la prescrizione in base a Cassazione 23.397.

Equitalia rispose, un mese dopo, scrivendo semplicemente che da un accurato controllo non e’ decorso il termine della prescrizione ordinaria “le quote non risultano quindi prescritte”.

Domande:

01- la richiesta di sgravio parziale interrompe la prescrizione?

02- la richiesta di autotutela interrompe la prescrizione?

02- quale prescrizione si applica su IRPEF,IRAP, breve o ordinaria?

03- la cartella,essendo stata inviata a soggetto inesistente,la rende comunque nulla a prescindere?

04- gli eredi,essendo diventati tali oggi, sono obbligati a farsi carico di detta cartella, anche pagandola?

Con l’istanza di sgravio parziale presentata nel 2016, l’erede ha ammesso di essere venuto a sapere comunque della cartella esattoriale recapitata al defunto, riconoscendo il debito e dichiarandosi obbligato al pagamento (anche se parziale) dell’importo iscritto a ruolo.

Quindi la notifica della cartella esattoriale, inizialmente viziata è stata sanata.

Inoltre pur essendo decorso il termine quinquennale oltre il quale il concessionario non poteva più pretendere la riscossione delle somme iscritte a ruolo a carico degli eredi, ciò non vieta che l’erede rinunci (anche se implicitamente) al beneficio della prescrizione che avrebbe potuto eccepire.

Morale della favola: i giochi sono ripresi a partire dalla data in cui è stato richiesto lo sgravio parziale.

31 Luglio 2018 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Rateizzazione cartella esattoriale in caso di sgravio parziale - Quali i termini per presentare l'istanza?
Ricevuta cartella di pagamento il 19-06-2018: richiesto ed ottenuto in data 01-08-2018 sgravio parziale. I 60 giorni per richiedere tempestivamente la rateizzazione del residuo debito col pagamento degli oneri di riscossione al 3%, scadono il 18-08-2018 (60 giorni dal 19-06-2018) o dopo 60 giorni dalla consegna del nuovo importo sgravato, e quindi al 29-09-2018? ...

Prescrizione cartella esattoriale per crediti contributivi - Quinquennale o decennale?
Nel 2010 mi è stato notificato un avviso di addebito INPS per contributi non versati: è seguita poi una cartella esattoriale notificata nel 2013 e ieri un avviso di intimazione al pagamento della cartella esattoriale in questione. Ho chiesto lo sgravio in autotutela all'INPS del carico debitorio per intervenuta prescrizione quinquennale della cartella esattoriale, ma mi hanno risposto che una volta divenuto definitivo l'accertamento del 2010, e non opposta la successiva cartella esattoriale del 2013, la prescrizione è decennale. Confermate? ...

Notifica cartella esattoriale eredi
In caso di debiti con Equitalia del defunto, relativi per il 70% a sanzioni amministrative non trasmissibili agli eredi, e di accettazione tacita della eredità da parte degli stessi eredi (moglie e tre figli), attraverso la richiesta dei ratei di pensione all'Inps del defunto (peraltro mai corrisposti), può uno solo tra essi comunicare all'Agenzia delle Entrate il suo domicilio fiscale dove ricevere le cartelle riferite ai debiti del defunto? E in caso positivo, Equitalia sarebbe obbligata a notificare le cartelle al domicilio di tale erede? Tale quesito scaturisce dal fatto che nessuno degli eredi abita attualmente nell'ultimo domicilio fiscale del ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Richiesta di sgravio parziale di una cartella esattoriale ed interruzione della prescrizione