Ricorso multa per presunta violazione codice della strada

Questa mattina sono stato fermato dalla polizia locale: mi hanno multato sostenendo di averli sorpassati passando col rosso. Cosa non vera in quanto probabilmente erano distratti a fare altro, e dopo qualche km mi hanno fermato aggiungendo che in moto stavo andando a 141 Km/h in centro abitato.

Oltre a non essere passato col rosso non è vera neppure la seconda affermazione, in quanto sicuramente ho superato il limite dei 50 ma non quello dei 90 Km/h.

I vigili non erano muniti di autovelox e non mi hanno rilasciato il verbale dicendo che avevano terminato il blocco e che mi verrà spedito a casa. Posso fare ricorso? Ho possibilità?

Occorrerà pazientemente attendere il verbale di multa, se, e quando, le sarà notificato, per capire come la pattuglia della polizia municipale intenderà dissimulare una sanzione amministrativa immediatamente contestata con una contestata in differita.

Non è da escludere che gli agenti abbiano solo voluto concedersi una distrazione dalla noiosa routine estiva, fermandola e minacciando una sanzione che risulterebbe salatissima, attesa la gravità delle presunte violazioni del Codice della strada che le verrebbero addebitate.

In ogni caso, ammesso e non concesso che i vigili decidessero di adottare una prassi quanto meno originale, l’unico modo per opporsi è quello di procedere con querela di falso, con il supporto di un avvocato (il cui onorario sarà pienamente giustificato dall’entità della sanzione pecuniaria) non tanto per mettere in discussione le presunte violazioni, quanto per denunciare la difformità delle circostanze riportate nel verbale rispetto ai fatti realmente accaduti: mi riferisco alla parte in cui, necessariamente, si sosterrà che non è stato possibile contestare immediatamente l’infrazione al trasgressore per non intralciare il traffico o perchè il conducente si è rapidamente allontanato.

Com’è noto, infatti, l’atto pubblico, quale il verbale di multa, fa piena prova, fino a querela di falso, delle dichiarazioni e degli altri fatti che l’agente attesta avvenuti in sua presenza o da lui compiuti.

Tuttavia, mentre è assai difficile contestare l’avvenuta infrazione (passaggio con il rosso o superamento dei limiti di velocità), meno complicata risulterebbe, specie ricorrendo ad eventuali testimoni, mettere in discussione che l’infrazione non è stata immediatamente contestata pur avendo la pattuglia proceduto a fermare il presunto trasgressore.

Naturalmente, si parte dal presupposto che non è previsto dalle norme vigenti contestare in differita una sanzione per violazione del Codice della strada dopo aver fermato il presunto trasgressore adducendo come motivazione di non disporre, al momento, dell’apposito blocco in dotazione.

20 Agosto 2015 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa per violazione del codice della strada – il ricorso al prefetto
Il ricorso va presentato entro 60 giorni dalla contestazione o notifica della multa, sempre che non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi consentiti. Le nuove norme del Codice della Strada consentono di presentare il ricorso direttamente al Prefetto del luogo in cui è stata commessa la violazione con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno; oppure all'ufficio o al comando che ha elevato la multa (ad esempio Vigili urbani, Polizia stradale ecc.). Il ricorso può essere consegnato direttamente oppure inviato con raccomandata con ricevuta di ritorno. In entrambi i casi si possono allegare i documenti ritenuti idonei a dimostrare ...

Multa per violazione del codice della strada – il ricorso al giudice di pace
E' sempre possibile, in alternativa al ricorso al Prefetto, il ricorso al Giudice di pace del luogo in cui è stata commessa la violazione al Codice della Strada. Il ricorso va presentato entro 30 giorni dalla contestazione su strada o dalla notifica della multa, sempre che non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi consentiti. Il ricorso al Giudice di pace può essere proposto anche dopo l'esito negativo del ricorso al Prefetto. Iil termine è sempre di 30 giorni dalla notifica dell'ordinanza-ingiunzione. ...

Multa nulla per contestazione notificata dopo dieci minuti dal momento della violazione al Codice della strada?
Ho ricevuto una multa per mancato uso cinture di sicurezza, e utilizzo del cellulare: ma gli agenti non erano posti nella condizione visiva di accertarsi di ciò. infatti io sono partito da un parcheggio dove loro erano parcheggiati e 5 minuti dopo mi hanno seguito chiedendomi di accostarmi per farmi verbale e contestare le violazioni di cui sopra. Si può ritenere contestazione non immediata (anche se mi hanno consegnato il verbale a mano) in quanto fatta 10 minuti dopo che loro ritengono di avermi visto senza cintura e con il cellulare? In auto c'era il bluethoot attivo e il telefono ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ricorso multa per presunta violazione codice della strada