Richiesta rottamazione cartelle defunto e accettazione tacita dell’eredità

Se chiedo la rottamazione delle cartelle di mio padre, defunto da poco e di cui non ho ancora deciso se accettare l’eredita’ con beneficio di inventario, vengo considerato erede per accettazione tacita? Grazie

Come sappiamo, l’accettazione è tacita quando il chiamato all’eredità compie un atto che presuppone necessariamente la sua volontà di accettare e che non avrebbe il diritto di fare se non nella qualità di erede. Così, almeno, stabilisce l’articolo 476 del codice civile.

La norma civilistica è alquanto generica: a chiarire le cose, soprattutto in riferimento al quesito posto, ci ha pensato l’ordinanza della Corte di cassazione (4320/2018), secondo la quale, in tema di successioni per causa di morte, un pagamento del debito del de cuius ad opera del chiamato all’eredità con denaro dell’eredità, configura un’accettazione tacita; mentre nel caso in cui il chiamato adempia al debito ereditario con denaro proprio, quest’ultimo non può ritenersi per ciò stesso che abbia accettato l’eredità.

In particolare, aggiungono i giudici, l’utilizzo di somme su conto corrente cointestato tra il defunto ed il proprio figlio, per l’adempimento di un debito comune non è, di per sé solo, comportamento idoneo a configurare accettazione tacita di eredità: occorre la prova che il denaro giacente sul conto sia, almeno in parte, denaro dell’eredità.

Tanto premesso, tuttavia io personalmente, per evitare complicazioni, deciderei prima se accettare o meno l’eredità e poi, eventualmente, pagherei il debito.

8 Aprile 2019 · Rosaria Proietti

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Presentare la dichiarazione dei redditi per conto del defunto comporta accettazione tacita dell'eredità
Il diritto di accettare l'eredità si prescrive in dieci anni e il termine decorre dal giorno dell'apertura della successione. Tuttavia, i chiamati che hanno rinunciato all'eredità possono sempre accettarla, anche tacitamente, se non è già stata acquistata da altri chiamati e senza pregiudizio per i diritti acquisiti da terzi sui beni dell'eredità. Si ha accettazione tacita dell'eredità quando il chiamato all'eredità compie un atto che presuppone necessariamente la sua volontà di accettare e che non avrebbe il diritto di fare se non nella qualità di erede. Questi i principi richiamati dai giudici della Corte di cassazione nella sentenza 6070/12. Pertanto, ...

Ritirare una raccomandata indirizzata al defunto, dichiarandosi erede, viene considerata come accettazione tacita dell'eredità?
In questi giorni mi è capitato di ritirare una raccomandata avente destinatario mio padre (defunto). Al momento del ritiro, il dipendente delle poste mi ha fatto compilare una dichiarazione sostitutiva (o atto notorio adesso non ricordo il nome preciso) dove si dichiarava che io, in qualità di erede, ritiravo la raccomandata avente destinatario il defunto. Ritirando quindi la raccomandata si è avverata o meno un accettazione tacita? Vi informo anche che ho fatto la rinuncia all'eredità da quasi un anno. ...

Quando il pagamento di un debito del defunto configura accettazione tacita dell'eredità
In tema di successioni per causa di morte, un pagamento transattivo del debito del de cuius, ad opera del chiamato all'eredità, configura un'accettazione tacita dell'eredità, non potendosi transigere un debito ereditario se non da colui che agisce quale erede. Ma, lo stesso adempimento eseguito con denaro proprio, ed in epoca successiva alla rinuncia, non integra accettazione tacita dell'eredità e non rende inefficaci gli effetti della precedente rinuncia. La rinuncia all'eredità, infatti, può essere riconosciuta inefficace solo se, fra la data di decesso del de cuius e quella di sottoscrizione della rinuncia stessa, è possibile ascrivere al soggetto che rinuncia il ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Richiesta rottamazione cartelle defunto e accettazione tacita dell’eredità