Reddito di cittadinanza e donazione casa


Salve vivo con mia mamma in una casa ereditata da mia nonna e percepiamo il reddito di cittadinanza come nucleo familiare: un amico vorrebbe cedermi un piccolo monolocale (del valore inferiore ai 30.000 euro) facendone di me il proprietario.

Vorrei sapere se cambiando poi la mia residenza in questo nuovo appartamento potrò continuare a percepire il reddito, o se devo rimanere nel nucleo di famiglia o se a prescindere vista l’intestazione di questa casa lo perdiamo. Attualmente il reddito per nucleo familiare, la card, è intestata a me.

Per quanto attiene il reddito di cittadinanza, il figlio maggiorenne non convivente con i genitori fa parte del nucleo familiare dei genitori esclusivamente quando e’ di età inferiore a 26 anni, è nella condizione di essere a loro carico a fini IRPEF, non è coniugato e non ha figli.

Quindi, se si trova nelle condizioni di cui sopra, cambiando residenza dovrebbe continuare a percepire il reddito di cittadinanza se l’immobile donato ha valore, ai fini ISEE, non superiore ai 30 mila auro.

Altrimenti, continuerà a far parte del nucleo familiare di sua madre, pur cambiando residenza, ed in questo caso, per continuare a percepire il reddito di cittadinanza, il valore totale ai fini ISEE del bene immobile a lei donato e dell’appartamento ereditato da sua madre dovrà continuare ad essere complessivamente non superiore ai 30 mila euro.

26 Novembre 2019 · Rosaria Proietti



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?