RDC per nucleo familiare composto da cittadino italiano e cittadina extra comunitaria

Vivo con la mia compagna e formiamo anagraficamente un nucleo familiare: la mia compagna è extra-comunitaria, in Italia da meno di 10 anni; io sono italiano.
La mia compagna ha un lavoro a tempo indeterminato; io sono disoccupato.

Posso richiedere Reddito di cittadinanza? L’importo sarà calcolato considerando solo me nel nucleo familiare o anche la mia compagna?

Come è noto, affinché il nucleo familiare abbia diritto al reddito di cittadinanza è necessario, fra gli altri requisiti, che il componente del nucleo richiedente il beneficio sia in possesso della cittadinanza italiana e sia stato residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due, riferiti alla data in cui viene presentata la domanda.

Altri requisiti: il valore dell’ISEE deve essere inferiore a 9.360 euro, mentre il reddito familiare, per un nucleo familiare formato da due soggetti deve risultare inferiore a 9420 (valore dato dal prodotto della soglia standard pari a 6000 euro, moltiplicata per la scala di equivalenza di 1,57 attribuita ad un nucleo familiare formato da due adulti).

Quindi per rispondere alla sua domanda bisognerebbe conoscere almeno il valore ISEE del nucleo familiare ed il reddito del nucleo familiare. Entrambi i dati sono riferiti ai redditi percepiti (e ai patrimoni detenuti) nel 2019, eventualmente dichiarati nel 2020.

L’importo, in caso di accertamento del diritto al reddito di cittadinanza, verrà calcolato in relazione al nucleo familiare formato da due persone, quindi tenendo conto del reddito percepito dal componente con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Certo, sarebbe stato meglio costituire due famiglia anagrafiche (stato di famiglia) diverse e quindi due nuclei familiari distinti, semplicemente dichiarando all’atto del cambio di residenza, che fra voi due non sussistevano vincoli affettivi.

16 Aprile 2021 · Roberto Petrella

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Reddito di cittadinanza e variazione del patrimonio immobiliare del nucleo familiare in corso di fruizione del beneficio
Ho fatto domanda di reddito di cittadinanza a dicembre e mi è stata accettata: il mio nucleo familiare è composto da me, la mia compagna, due figli minori e una maggiorenne. La madre della mia compagna, deceduta, ha lasciato alla mia compagna una casa che si dovrebbe solo buttare a terra ed è anche la prima casa. Se l'INPS controllasse la situazione relativa al nuovo patrimonio immobiliare del mio nucleo familiare potrei avere problemi? ...

Nucleo familiare - Sono disoccupato, posso uscire dal nucleo di mio padre?
Vivo con i miei e appartengo quindi al loro nucleo familiare: padre pensionato, madre casalinga, sono disoccupato e privo di sostegno al reddito e fiscalmente a carico di mio papà. Posso comunque uscire dal nucleo familiare, costituendone uno mio soltanto, cambiando residenza? ...

Dsu e reddito di cittadinanza quando un componente del nucleo familiare beneficiario trasferisce altrove la propria residenza
Ho 30 anni e vivo con i miei genitori, che usufruiscono di reddito di cittadinanza,intestato a mio padre, il 27 marzo è prevista l'ultima Ricarica ,poi dovrebbe avere un mese di sospensione come prevede il Decreto, io il 2 marzo andrò a vivere in affitto e quindi mi tolgo dal nucleo familiare dei miei genitori il 2 marzo, quindi verso il 6 marzo mi arriva l'Isee, il nucleo sarà composto solo da me, e quindi il 6 marzo potrò fare richiesta per avere il reddito di cittadinanza, il mio ISEE sarà 0€, poiché non ho mai lavorato,quindi potrò percepire 780€ ...

Dove mi trovo?