Procedura sfratto esecutivo – Posso appigliarmi alla circostanza che la casa sia inagibile, forse nemmeno censita al comune

Non vi descrivo tutta la situazione ma brevemente vi dico che pochi mesi fa dopo diversi allagamenti nello stabile venne allo scoperto che il palazzo dove risiedo non ha mai richiesto il certificato di agibilità; nessun proprietario ci abita e affittano a diversi inquilini ignari. Si scopri’ inoltre che la struttura e’ stata costruita sopra una falda acquifera e che c’e’ un pozzo con una pompa di sollevamento delle acque, questo ultimo nascosto dietro una porta sotto chiave in un garage; vennero anche i vigili del fuoco che dissero di fare dei lavori ma nulla e’ stato fatto. Molti inquilini sono andati via negli anni per problemi di umidità e muffa, purtroppo io per diversi motivi sono sempre rimasto in questo appartamento pagando regolarmente fino alla scoperta di tali vizi occultati fin dalla stipula del contratto; dopo la scoperta non ho più pagato l affitto, con un Avvocato avevo fatto partire una mediazione in previsione di una causa per danni, visto che ho anche sviluppato una esenzione ASL per asma bronchiale,ma il proprietario si e’ rifiutato di venire incontro, e anzi aveva fatto già partire la richiesta di sfratto esecutivo. Così e’ stato fatto, e da fine dicembre sto sotto sfratto esecutivo; il mio Avvocato non ha riferito nulla dei danni durante l’udienza per sfratto perché aveva promesso di parlarne nella causa per danni con altro procedimento, ma ora  fuori dagli accordi verbali presi con me, vorrebbe dei soldi che non posso dargli per fare causa per danni. In pratica sono rimasto cornuto e mazziato.

Per ora non ho ricevuto ancora l’atto di precetto con l’invito ad andarsene entro 10 giorni, ma vorrei sapere se la casa (o meglio il civico esatto) non fosse neanche regolarmente iscritta al comune (come ho sentito dire all’Amministratore quando vennero i vigili del fuoco)  anche se la sentenza di sfratto esecutivo e’ stata emessa, ci potrebbero essere dei rallentamenti o intoppi con la procedura con l’ufficiale giudiziario? Vorrei sapere questo, perché non vivo nell’oro anzi i danni materiali (materassi, farmaci ecc.) con la muffa e umidità sono continui, quindi mi serve ancora tempo affinché abbia i soldi necessari per andarmene. In sintesi cambia qualcosa con la solita procedura di sfratto esecutivo?

Purtroppo, non esistono motivazioni (certificato di agibilità non rilasciato dal Comune, problemi di umidità e muffa, costruzione del fabbricato su falda acquifera) che possano in qualche modo giustificare, da un punto di vista giuridico, la sospensione unilaterale del pagamento dei canoni di locazione da parte del conduttore, o la compensazione degli importi dovuti con un eventuale, futuro risarcimento per i danni subiti.

Purtroppo, lei ha torto su tutta la linea, nè è prevista una particolare procedura di sfratto in pendenza di un procedimento giudiziale di risarcimento danni direttamente riconducibili all’occupazione dei locali per i quali non è stato corrisposto il canone di locazione dovuto.

9 Gennaio 2017 · Marzia Ciunfrini



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Procedura sfratto esecutivo – Posso appigliarmi alla circostanza che la casa sia inagibile, forse nemmeno censita al comune