Pignoramento su competenze di liquidazione e su trattamento di fine rapporto

In caso di cessazione rapporto di lavoro, con competenze (per ferie arretrate, 13ma, 14ma eccetera) tali da superare l’importo netto di euro 5 mila, chiedo se l’intero importo possa subire la ritenuta per pignoramento del 20%, pur a fronte di uno stipendio mensile che, essendo inferiore ad euro 2 mila e 500 netti, era stato assoggettato nel corso del rapporto di lavoro al pignoramento in misura del 10%.

Chiedo inoltre se il Trattamento di Fine Rapporto, retribuito nel mese successivo e al netto della ritenuta fiscale, sia pignorabile in misura del 20%.

Stiamo naturalmente parlando di pignoramento esattoriale e quindi dell’articolo 19 ter del dpr 602/73 secondo il quale le somme dovute a titolo di stipendio, di salario o di altre indennita’ relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate dall’agente della riscossione in misura pari ad un decimo per importi fino a 2.500 euro e in misura pari ad un settimo per importi superiori a 2.500 euro e non superiori a 5.000 euro. Resta ferma la misura di cui all’articolo 545, quarto comma, del codice di procedura civile [20% del netto, ndr] se le somme dovute a titolo di stipendio, di salario o di altre indennita’ relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, superano i cinquemila euro.

Pertanto, il pignoramento delle competenze di liquidazione inciderà nella misura del 20%.

Analogo discorso per quel che riguarda il Trattamento di fine rapporto (TFR) se l’importo netto spettante è superiore ai 5 mila euro.

9 Febbraio 2016 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento del trattamento di fine rapporto del coerede per debiti del de cuius
Può l'Agenzia delle Entrate Riscossione pignorare, anche se nella misura di legge, il trattamento di fine rapporto di un solo erede (soggetto A) per debiti che sono emersi dopo la morte del de cuius avvenuta anni fa, nonostante ci siano beni mobili in eredità assegnati ad altri fratelli? Visto che il trattamento di fine rapporto è un bene del soggetto A che cadrebbe in successione ai figli di A, l'espropriazione potrebbe realizzarsi ancor prima della definita successione? ...

Pignoramento dello stipendio e del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) - Per il debito residuo seguirà il pignoramento della pensione
Ho un pignoramento in atto del quinto sullo stipendio per un debito di 70 mila euro non pagato ceduto ad una società di factoring. Io dovrei andare in pensione tra un paio di anni e il mio tfr accumulato in azienda è di circa 60 mila euro. Se al momento della liquidazione del tfr la società creditrice otterrà il quinto del tfr, il debito restante come verrebbe recuperato? Attaccheranno la pensione? ...

Pignoramento anticipo del Trattamento di Fine Rapporto (TFR)
All'inizio di Giugno 2019 mi è stato recapitato un precetto di pignoramento del mio stipendio seguito dall'atto di pignoramento arrivato ieri mattina e con udienza al prossimo novembre. Avendo fatto richiesta anticipata del 30 per cento del TFR volevo chiedere se anche esso è soggetto a pignoramento e in che misura. Considerando che dovrebbe essere elargito prima della udienza di novembre e che la richiesta è stata fatta a maggio. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento su competenze di liquidazione e su trattamento di fine rapporto